Gli americani stanno comprando semi e imparano a coltivare ortaggi a casa tra i problemi dei negozi di alimentari

Newsletter

Inoltre, gli spazi vuoti di cibo vengono sbattuti nello stesso momento in cui gli agricoltori distruggono i raccolti e scaricano il latte, e gli studenti universitari pagano per appartamenti vuoti

In questa foto del 20 marzo 2020, Larry Friedman elimina le erbacce nel suo giardino a Santa Cruz, in California. Un rifugio in atto per prevenire la diffusione del coronavirus ha coinciso con il bel tempo, ei giardinieri stanno usando il loro tempo libero ritrovato per piantare e coltivare i loro fiori e verdure . (AP Photo / Martha Mendoza)

Copertura COVID-19 è un briefing quotidiano di Poynter su giornalismo e coronavirus, scritto dal docente senior Al Tompkins. Iscriviti qui per riceverlo nella tua casella di posta ogni mattina nei giorni feriali.

Walmart, Target e Lowes riportano tutti. Gli americani stanno comprando semi e piantine di frutta e verdura come mai prima d'ora . Sta persino causando un arretrato di ordini di semi. Un po 'come la carta igienica, le società di semi hanno detto di avere molti semi, semplicemente non possono evadere gli ordini abbastanza velocemente.



MarketWatch segnalato :

Sul sito di Walmart praticamente tutti i semi di frutta e verdura sono esauriti. Una portavoce di Walmart ha detto a MarketWatch che i semi di frutta e verdura in aggiunta ai quattro elementi di questa storia (attrezzature per il fitness, lievito da forno, alcol e console per videogiochi) sono 'tutti molto richiesti e stiamo lavorando per rifornirli'.

MarketWatch ha anche trovato:

L'inventario di semi online di Lowe varia in base alla località e i clienti possono anche acquistare semi nei negozi. 'Continuiamo a vedere i clienti impegnarsi in progetti primaverili', ha detto un portavoce dell'azienda a MarketWatch. 'Uno dei progetti emergenti è stato piantare semi per la frutta e gli orti domestici'.

Come quello di Lowe, anche l'inventario online di Home Depot si basa sulla posizione. Quasi tutti i loro semi elencati online affermano che 'la consegna non è disponibile'. Una portavoce dell'azienda ha rifiutato di commentare la domanda di semi.

Vai su Amazon e troverai sono anche a corto di forniture per molti dei semi alimentari più comuni.

Ha detto Johnny's Seeds ha una buona scorta ma è più lento negli ordini di imballaggio del normale a causa delle precauzioni COVID-19, quindi attualmente sta eseguendo solo ordini commerciali.

Ha detto Sustainable Seeds :

In modo che tu sia consapevole, l'intera industria delle sementi è sulla stessa barca. Alcuni dei nostri buoni amici e concorrenti nel settore hanno smesso del tutto di accettare ordini e molti altri stanno riscontrando ritardi nella spedizione, alcuni fino a 6 settimane. Sospettiamo che questo sia in parte ciò che sta spingendo il nostro volume di ordini ancora più in alto ora. Vorremmo poterti dire che stiamo recuperando terreno, ma non lo siamo.

Stiamo ricevendo l'80% degli ordini in 10 giorni lavorativi o meno e siamo perfettamente consapevoli di ogni singolo ordine che supera quel lasso di tempo. Molti di questi ordini molto in ritardo sono frenati da una carenza di materiali per l'imballaggio. Il nostro inventario di semi sfusi continua a essere nel complesso molto elevato.

NPR intervistato il capo della Burpee Seed Company, uno dei grandi attori nel settore delle sementi, che ha aggiunto prospettiva:

'Siamo inondati di ordini di verdure', dice George Ball , presidente esecutivo della Burpee Seed Company, con sede a Warminster, Pennsylvania.

Ball dice di aver notato picchi nelle vendite di semi durante i periodi difficili: il crollo del mercato azionario del 1987 , il bolla scoppiata dotcom del 2000 , e lui ricorda le due crisi petrolifere degli anni '70 dalla sua infanzia. Ma dice di non aver visto un picco così grande e diffuso.

Fertilizzante Miracle-Gro esorta le persone a piantare 'giardini della vittoria' come hanno fatto i nostri bisnonni dopo il 1919 La National War Garden Commission esortò tutti a piantare giardini .

'CBS Sunday Morning' prodotto una bella storia sulla rinascita dei giardini della vittoria . Gli orti sono nati come un'idea durante la prima guerra mondiale, ma durante la seconda guerra mondiale erano così abbondanti da produrre il 40% delle verdure della nazione negli anni '40, dice la storia.

Per quegli aspiranti giardinieri della vittoria che uccidono le piante e conoscono solo la sconfitta, l'Oregon State University lo è offrendo gratuitamente le sue lezioni di maestro giardiniere .

Non c'è da stupirsi che le persone si stiano rivolgendo per coltivare il proprio cibo. Molti banchi alimentari distribuiscono infrasettimanali e oggi potrebbe essere ancora più esigente rispetto alla scorsa settimana.

Hai visto la foto del San Antonio Express-News delle enormi file di auto in attesa di cibo al banco alimentare lì? Si sono presentate 10.000 persone .

'È stato difficile oggi', ha detto al giornale Eric Cooper, presidente e CEO della San Antonio Food Bank, dopo la più grande distribuzione in un solo giorno nei 40 anni di storia dell'organizzazione no profit. 'Non abbiamo mai eseguito una richiesta così ampia come lo siamo ora.'

Alcune persone si sono messe in fila la sera prima dell'inizio della distribuzione.

premi pulitzer di wall street journal

Lo ha riferito KIRO-TV a Seattle non solo la domanda è alta, ma le banche alimentari non riescono a trovare le forniture di cui hanno bisogno.

'Siamo giunti al nostro ultimo pallet di burro di arachidi', ha detto Rebecca Larsen, direttrice di Helping Hands Food Bank nella contea di Skagit, che fornisce cibo ai banchi alimentari vicini, incluso quello di Bellingham, ed è pronto a servire l'incredibile cifra di 200 famiglie.

'Quello che mi spaventa è il riso. Stiamo finendo e nessuno me lo venderà ', ha detto.

Nutrire l'America , una rete di banche alimentari in tutto il paese, di solito riceve donazioni di cibo inutilizzate dai negozi di alimentari. Ma quando i negozi hanno iniziato ad avere problemi a rifornire i propri scaffali, le banche alimentari hanno perso circa un terzo delle donazioni che di solito ricevono dai negozi al dettaglio.

Il guardiano la domanda segnalata presso le banche alimentari è aumentata di otto volte in alcune aree degli Stati Uniti Circa un terzo delle persone intervistate dal Guardian non aveva mai avuto bisogno di assistenza alimentare prima.

Posso dirti che la banca del cibo dove mia moglie fa volontariato qui a San Pietroburgo, in Florida, ha visto qualcosa di simile. Circa un quarto delle persone che si sono presentate la scorsa settimana ha dichiarato di aver appena perso il lavoro e di non aver mai accettato di donare cibo.

Il bisogno non conosce geografia o dimensione della popolazione. Guarda questo video da Duquesne, Pennsylvania, catturato dal fotografo del Pittsburgh Post-Gazette Andrew Rush:

premio pulitzer per i reportage investigativi

Anche con le file in attesa di persone bisognose che si estendono per chilometri, molti banchi alimentari hanno solo una frazione del normale numero di volontari per accumulare donazioni e caricarle sulle auto.

Nello stesso momento le persone stanno facendo la fila per ore per il cibo e altri stanno iniziando a coltivare i propri, gli agricoltori non possono raccogliere i raccolti che hanno investito per un'intera stagione nella semina e nella coltivazione. Il Miami Herald ha riferito:

Un trattore con una lama di 35 piedi ha falciato un milione di libbre di fagiolini pronti per essere raccolti a R.C. I campi di Pahokee di Hatton.

Quei raccolti avrebbero dovuto andare ai ristoranti, alle navi da crociera, alle mense scolastiche, alle compagnie aeree e persino ai parchi a tema della Florida meridionale.

Invece, stanno andando nel terreno.

'E ho un altro milione che non posso raccogliere che scenderà nei prossimi tre giorni', R.C. Il presidente di Hatton Paul Allen ha detto.

La storia diceva che gli agricoltori dovrebbero spedire i prodotti a ristoranti, hotel e navi da crociera. Ne donano un po 'ai banchi alimentari, ma gli enti di beneficenza non possono gestire nemmeno vicino a ciò di cui gli agricoltori devono disporre.

Ad esempio, cosa fai con 1.300 acri di pomodori della Florida che sono maturi e pronti e non aspetteranno che la logistica si risolva per un ente di beneficenza da qualche parte per raccoglierli e distribuirli?

Molti posti hanno un eccesso di cibo senza un posto dove inviarlo. NPR ha esaminato il problema :

La situazione è particolarmente grave per i coltivatori di pomodori della Florida, che vendono l'80% della loro produzione a ristoranti e altre società di servizi alimentari, piuttosto che ai supermercati. “Pensa a tutti i panini che le persone mangiano a pranzo quando escono. Hamburger o insalate nei ristoranti ', afferma Michael Schadler, del Florida Tomato Exchange , che rappresenta alcuni dei maggiori coltivatori dello stato. 'Molti di questi articoli per la ristorazione hanno i pomodori.'

L'azienda lattiero-casearia era nei guai prima del COVID-19. Da gennaio, i prezzi del latte sono diminuiti tra il 26 e il 36%, secondo il Federazione americana dell'ufficio agricolo .

In Wisconsin, i produttori di latte si stavano appena riprendendo da una guerra commerciale con la Cina e da un calo dell'appetito americano per il latte, e ora sono stati colpiti dallo stomaco dal COVID-19. Il mercato chiave numero 1 per il latte sono le mense scolastiche pubbliche. Con le scuole chiuse, quel mercato è evaporato quasi dall'oggi al domani. E mentre puoi chiudere un mercato, non puoi 'spegnere' una mucca. La primavera è il periodo in cui le mucche producono la maggior parte del latte, in quello che i produttori di latte chiamano 'il flusso primaverile', perché i vitelli nascono principalmente in primavera.

Modern Farmer ha raccontato la storia di un produttore di latte dello stato di New York che non riusciva a trovare un posto dove vendere il suo latte, così ne gettò 250.000 libbre nello scarico. Ha detto che lui e due dozzine dei suoi vicini di allevamento si aspettavano di scaricare più di un milione di libbre di latte a causa del COVID-19.

Ho parlato con centinaia di studenti universitari insegnando classi virtuali nelle ultime settimane e tanti mi hanno detto che hanno perso il lavoro e gli stage estivi.

C'è un'altra storia che sento ancora e ancora. Agli studenti universitari che erano in vacanza primaverile è stato detto che le vacanze primaverili si stavano prolungando. Poi è stato detto loro che il resto del semestre sarebbe stato virtuale. Uno studente del Michigan State ha detto di essere bloccato a casa a Washington, DC, e tutti i suoi averi sono a Lansing, nel Michigan. Sta pagando per un appartamento lì che non può usare e non può recarsi lì per ritirare le sue cose. Il Detroit Free Press ha profilato altri studenti come lui che pagano appartamenti e case vuoti.

Non sembra esserci molto che le scuole possano fare. Gli studenti che vivono (d) in alloggi per studenti nel campus hanno ottenuto un rimborso parziale. Ma gli studenti fuori dal campus sono sfortunati. The Free Press ha parlato con 18 studenti universitari in tutto il Michigan:

Nessuno di quegli studenti ha detto che i loro proprietari stavano concedendo pause sull'affitto o terminando anticipatamente i contratti di locazione. Una manciata di studenti ha affermato che gli era stato detto che le tasse in ritardo sui pagamenti sarebbero state revocate. Dieci di loro hanno affermato di aver ricevuto e-mail o lettere dai proprietari che ricordavano loro che era dovuto l'affitto.

Trovato un recente sondaggio Il 90% degli studenti ha affermato di essere preoccupato per la trasmissione del coronavirus a persone vulnerabili dal punto di vista medico intorno a loro e la stessa percentuale ha affermato di essere preoccupata per l'economia. Il Pew Research Center ha scoperto che i giovani adulti sono anche i più a rischio di perdere il lavoro.


Ha detto Pew :

Sulla base dei dati demografici dei lavoratori nelle industrie ad alto rischio, i giovani in particolare sono destinati a essere colpiti in modo sproporzionato dai licenziamenti legati al virus. Tra i 19,3 milioni di lavoratori di età compresa tra i 16 ei 24 anni nell'economia in generale, 9,2 milioni, o quasi la metà, sono impiegati in stabilimenti del settore dei servizi. I lavoratori più giovani rappresentano complessivamente il 24% dell'occupazione nelle industrie ad alto rischio e molti stabilimenti in questi settori stanno affrontando un'alta probabilità di chiusura in aree con focolai di COVID-19 più gravi.

Torneremo domani con una nuova edizione di Covering COVID-19. Iscriviti qui per riceverlo direttamente nella tua casella di posta.

Al Tompkins è docente senior presso Poynter. Può essere contattato a atompkins@poynter.org o su Twitter, @atompkins.