Le cospirazioni anti-Soros non sono solo su 4chan. Questo politico ne ha trasmesso uno in un discorso, poi lo ha twittato a migliaia di follower.

Controllo Dei Fatti

(Screenshot da YouTube)

Factually è una newsletter sul giornalismo di verifica dei fatti e responsabilità, dal Poynter's International Fact-Checking Network e dall'American Press Institute Progetto di responsabilità . Iscriviti Qui.

I politici sono grandi amplificatori

Viene fatto un grande sforzo per rilevare la disinformazione alla fonte. Che si tratti di 4chan, un subreddit o un gruppo WhatsApp, conoscere l'origine di una bufala può aiutare a spiegare il suo fascino.



come scrivere una dichiarazione di ritiro

Ma come ha fatto Whitney Phillips di Data & Society ripetutamente notato , i canali dell'amplificazione sono importanti. I meccanismi dei media possono essere ingannati per dare a una vera e propria bufala l ''ossigeno' necessario per raggiungere un pubblico molto più vasto.

E non sono solo i media. I politici hanno grandi megafoni sia diretti (i loro account sui social media) che indiretti (la loro capacità di ottenere copertura mediatica). Alcuni politici hanno utilizzato con entusiasmo questi megafoni per amplificare i teorici della cospirazione, siano essi antivaxxers in Italia o birthers negli Stati Uniti.

E così è stato di nuovo la scorsa settimana, quando il ministro della Difesa greco si è dimesso Panos Kammenos si è presentato in Parlamento brandendo una foto di George Soros e Zoran Zaev. Il duo sorridente - l'ex fondatore della Open Society Foundations e così frequente bersaglio di cospirazioni politiche , quest'ultimo il primo ministro dell'ex Repubblica jugoslava di Macedonia (FYROM) - celebravano uno storico accordo che dovrebbe vedere FYROM rinominato come Macedonia del Nord in cambio della Grecia che lascia il suo veto al paese che entra a far parte dell'UE e della NATO.

Kammenos ha attaccato questo accordo come 'l'inizio dell'attuazione del piano per lo scioglimento della Grecia'.

cosa è successo il 6 giugno 2006

Non era solo un'iperbole politica. Kammenos sospetta un cattivo gioco finanziario.

A novembre, ha suggerito che l'ex ministro degli esteri Nikos Kotzias fosse stato corrotto da Soros per sostenere l'accordo, un'accusa che ha portato alle dimissioni dei Kotzias e possibilmente) una causa .

Poco dopo il suo discorso in Parlamento, Kammenos ha ritwittato un articolo con il titolo 'Ecco come Soros ha acquistato la Macedonia da SYRIZA', riferendosi al partito di Alexis Tsipras, il primo ministro ed ex alleato al governo di Kammenos.

Le prove per questa straordinaria esposizione? UN rapporto pubblicato dalla stessa Open Society sulla questione della Macedonia settentrionale.

Il dettaglio più schiacciante, a quanto pare, era che la pagina web che ospitava il rapporto era datata 14 gennaio, anche se il file PDF stesso conteneva informazioni su un voto parlamentare il 16 gennaio. Per i complottisti, questo era un chiaro segno di brogli elettorali. - ma ciò che è realmente accaduto risulterà familiare a chiunque scriva di una storia che si sta sviluppando.

Per riassumere: a sostegno di una cospirazione su Soros che sovverte la democrazia greca, Kammenos ha accusato un ministro degli esteri di essere stato corrotto, bandito su una foto pubblica come prova di collusione e ha ritwittato ai suoi 90.000 follower un articolo del tutto infondato da un punto vendita iperpartitico. O, per dirla altrimenti: verificatori di fatti, tenete gli occhi sui politici.

…tecnologia

…politica

  • I fact-checker, soprattutto a livello locale, hanno subito un aumento del respingimento da parte dei politici le cui affermazioni si sono rivelate false durante i midterms. Ma alcuni dicono che potrebbe essere meglio che essere ignorati del tutto, Susan scrive sul sito web dell'API.
  • L'Unione Europea invitato piattaforme come Facebook e Google a fare di più per contrastare la disinformazione che si avvicina alle elezioni di questa primavera. Nel frattempo, l'alleanza FactCheckEU (assistita da IFCN) si avvia verso un lancio pubblico in vista delle elezioni del Parlamento europeo di maggio. Il progetto ha presentato il suo campo di applicazione martedì a Bruxelles e ha annunciato giovedì l'assunzione di un coordinatore del progetto.
  • Canada sta spendendo 7 milioni di dollari per l'alfabetizzazione digitale e le campagne di sensibilizzazione alla disinformazione prima delle elezioni di questo autunno. La mossa rende il Canada l'ultimo dialmeno 40 paesiin tutto il mondo che hanno agito contro la disinformazione.

... il futuro delle notizie

  • L'impatto dei deepfake sul futuro della disinformazioneè spesso sopravvalutato(* ahem * video reale funziona ancora bene ). Ma questa storia ben progettata Donie O'Sullivan della CNN riassume bene la tecnologia e il modo in cui il governo degli Stati Uniti sta correndo per contenerla.
  • Nelle nostre previsioni di verifica dei fattiper il 2019, abbiamo scritto che ci sarà maggiore attenzione alle startup che valutano la credibilità dei siti web. Questa storia imparziale da Will Oremus di Slate fa il punto su alcuni di questi sforzi esistenti e su come potrebbero non funzionare correttamente.
  • Disinformazione sulla salute, inclusi gli antivaxxer, ha trovato una casa su piattaforme come YouTube. I fact-checker specifici per la salute sono la risposta? Feedback sul clima ha lanciato un nuovo progetto che scommette sul sì.

Ogni settimana, analizziamo cinque dei fact check con le migliori prestazioni su Facebook per vedere come la loro portata rispetto alle bufale che hanno smascherato. Ecco i numeri di questa settimana.

Glen Holt e Annette Funicello
  1. Agenzia Lupa: 'Dilma non ha emesso un decreto per ridurre la responsabilità del governo per il crollo della diga' (Fatto: 28,5 mila impegni // Falso: 1,4 mila impegni)
  2. PolitiFact: 'No, 18 milioni di immigrati illegali non hanno ricevuto un 'assegno governativo' questo mese ' (Fatto: 17.4K impegni // Falso: 4.4K impegni)
  3. CheckNews: 'No, Red Scarves non ha marciato con uno striscione di sostegno a Benalla e Castaner' (Fatto: 9.8K impegni // Falso: 3.7K impegni)
  4. AFP: 'No, questa specie di pappagallo non è estinta' (Fatto: 485 impegni // Falso: 12,8K impegni)
  5. Boom dal vivo: 'No, la Banca Mondiale non ha nominato Modi il Primo Ministro che ha preso in prestito di più dal 1947' (Fatto: 112 impegni // Falso: 1.2K impegni)

Il Raleigh News & Observer verificato la retorica di entrambe le parti sulla presunta frode elettorale nel 9 ° distretto congressuale dello Stato, che rimane in sospeso mentre un comitato elettorale indaga.

Cosa ci è piaciuto: Non c'è niente di così fondamentale per il funzionamento della democrazia di un accurato conteggio dei voti, quindi la posta in gioco qui non potrebbe essere più alta. In questo caso, il fact-checker ha implorato pazienza, guidando oggettivamente il lettore attraverso la retorica infiammatoria e informando i lettori che è troppo presto per trarre conclusioni sul vincitore fino al termine dell'indagine.

'Non è corretto che qualcuno sostenga che non ci siano prove sufficienti per cambiare il risultato della gara', ha scritto il fact-checker Paul A. Specht. 'Semplicemente non sappiamo se è vero.'

  1. Il guardiano ha parlato con cinque persone le cui vite sono state rovinate dalle teorie del complotto.
  2. Uno studio pubblicato di recente di David Rand e Gordon Pennycook hanno scoperto che i giudizi di crowdsourcing sulla qualità delle notizie potrebbero aiutare a limitare la diffusione di disinformazione sui social media.
  3. Ha pubblicato CheckNews di Libération un rapporto veramente completo sulla sua partnership con Facebook: come funziona, quanto costa e perché lo fanno.
  4. AFP è assumere in Malesia e Singapore per i suoi crescente operazione di verifica dei fatti .
  5. Amen a questo twittare dal Rasmus Kleis Nielsen del Reuters Institute: 'Ogni volta che sento verificatori di fatti come oggi @cjimenezcruz da @maldita_es su #EuTackleDisinfo mi viene fortemente ricordato quanto sia duro il lavoro che svolgono - con poco tempo, poche risorse, di fronte all'incertezza, polarizzazione, scala e ritmo - e quanto sia importante '.
  6. Un altro contendente per la citazione della settimana: 'Contare l'esposizione di notizie false è come contare le persone in una casa divertente', David Lazer ha detto a Wired del suo nuovo studio.
  7. Alexandria Neason scrive sulla Columbia Journalism Review che i giornalisti “dovrebbero sentirsi obbligati a farlo far verificare i propri libri , 'Da soli o da qualcun altro.
  8. Scrivendo su Intercept, Trevor Aaronson del Florida Center for Investigative Reporting suggerito che una legge federale nota come Information Quality Act potrebbe servire come protezione contro gli sforzi di Trump per fuorviare il pubblico.
  9. 4chan troll coordinato per molestare Dipendenti BuzzFeed che sono stati licenziati la settimana scorsa.
  10. Quattro attivisti egiziani per i diritti umani sono stati accusati con “diffondere notizie false” e “offendere lo Stato egiziano” dopo l'incontro con il presidente francese Emmanuel Macron al Cairo.

Questo è tutto per questa settimana. Ci auguriamo che il nostro nuovo design ti piaccia. Fateci sapere cosa ne pensate inviandoci un'e-mail factchecknet@poynter.org !

Daniel, Susan eAlessio