Bloomberg News bandito dalla campagna Trump »NYTimes al processo di approvazione del film» Letture da non perdere: dipendenza e senzatetto

Newsletter

Il tuo rapporto Martedì Poynter

Mike Bloomberg ha parlato ai media la scorsa settimana a Phoenix. (AP Photo / Rick Scuteri)

Ora QUESTO è quid pro quo.

Se Bloomberg News non ha intenzione di indagare sul suo proprietario, l'aspirante presidente democratico Michael Bloomberg, o su uno qualsiasi dei rivali di Bloomberg alla presidenza, allora non avrà nemmeno accesso al presidente Donald Trump.



La campagna di Trump ha annunciato lunedì che non sarà più credenziale ai giornalisti di Bloomberg per gli eventi della campagna. Il responsabile della campagna Brad Parscale ha dichiarato in una dichiarazione:

chi erano i moderatori del dibattito

'Bloomberg News ha dichiarato che non indagheranno sul loro capo o sui suoi concorrenti democratici, molti dei quali sono attualmente titolari di alte cariche, ma continueranno a riferire criticamente sul presidente Trump. Dal momento che hanno dichiarato apertamente il loro pregiudizio, la campagna di Trump non rappresenterà più rappresentanti credenziali di Bloomberg News per manifestazioni o altri eventi della campagna '.

Parscale ha detto che la politica rimarrà in vigore fino a quando 'Bloomberg News annullerà pubblicamente la sua decisione'.

In un promemoria allo staff la scorsa settimana, il redattore capo di Bloomberg News John Micklethwait ha detto che l'outlet pubblicherà lavori investigativi su Bloomberg o altri candidati di altre organizzazioni giornalistiche credibili. 'Non li nasconderemo', ha detto.

Eppure ...

Sembra che Bloomberg News abbia gestito male questo aspetto dall'inizio. Sembra oltraggioso che un'entità che si definisce un'organizzazione giornalistica legittima si rifiuti di segnalare o indagare su qualsiasi cosa, incluso il proprio capo. Dopotutto, non vedi il Washington Post trattenersi dal coprire il proprietario Jeff Bezos. La politica di Bloomberg è peggiorata affermando che è giusto non indagare sugli altri aspiranti presidenziali democratici.

Ma continuerà a coprire Trump, usando la scusa che Trump è un funzionario eletto. Come le note della campagna di Trump, tuttavia, la maggior parte del campo presidenziale democratico è composto da funzionari eletti, inclusi senatori, rappresentanti della Camera e un sindaco di una grande città.

Va anche notato che la decisione viene dall'alto. Come Axios ' Jonathan Swan ha twittato Lunedi:

“Bloomberg News è pieno di giornalisti talentuosi, meticolosi e leali che detestano la decisione presa dai loro capi. Mike Bloomberg ha chiarito che non avrebbe tollerato la copertura critica dal suo stesso sbocco, quindi l'unica scelta era smettere o eseguire i suoi desideri '.

'Reliable Sources' di domenica sulla CNN presentava un intervista con Kathy Kiely , che ha lasciato la carica di direttore delle notizie di Bloomberg Washington nel 2016 per la politica del punto vendita di coprire (o in questo caso, non coprire) Bloomberg.

Ha detto alla CNN: 'Non abbiamo bisogno di un altro miliardario che pensa che dovrebbe esserci una serie speciale di regole solo per lui. Se Mike Bloomberg vuole davvero distinguersi dall'uomo che dice di voler battere, dovrebbe dire: 'Libera la stampa. Posso sopportarlo, Paperino, anche se tu non puoi. ''

Nessuno di noi dovrebbe perdonare qualsiasi politico, in particolare il presidente degli Stati Uniti, che neghi l'accesso alla stampa. Redattore esecutivo del New York Times Dean Baquet ha detto a Michael Calderone di Politico , 'Bloomberg News è una delle organizzazioni di notizie più grandi e influenti al mondo. Condanniamo qualsiasi azione che impedisca a mezzi di informazione di qualità di riferire in modo equo e accurato sulla presidenza e sulla leadership del paese '.

Ciò ha suscitato una reazione da parte di Trump, che twittato :

“Mini Mike Bloomberg ha incaricato la sua testata giornalistica di terza categoria di non indagare su di lui o su qualsiasi democratico, ma di inseguire solo il presidente Trump. Il Failing New York Times pensa che sia OK, perché il loro odio e il loro pregiudizio sono così grandi che non riescono nemmeno a vedere chiaramente. Non va bene.!'

Bloomberg News può risolvere questo problema ora e risolverlo nel modo giusto.

Invece di entrare in un gioco ridicolo di coprire alcuni e non coprire altri, perché non fare quello che farebbe ogni giornale che si rispetti: coprire tutti senza pregiudizi, discrezione o favore?


(AP Photo / Bebeto Matthews)

Quando i giornali appoggiano candidati politici, spesso si incontrano in anticipo con quei candidati. In genere, tali riunioni si svolgono a porte chiuse e i dettagli di tali conversazioni vengono mantenuti privati. Spesso, solo una piccola parte di tali riunioni viene considerata nel registro. A volte, l'intera conversazione non è registrata o viene utilizzata solo in background.

Lo riferisce Michael Calderone di Politico che il New York Times sta rompendo con la tradizione. Non solo le interviste con i candidati democratici alla presidenza saranno per lo più registrate, ma verranno filmate per una possibile inclusione nel programma televisivo del giornale 'The Weekly'.

In un memo scritto dal vicedirettore della pagina editoriale Kathleen Kingsbury ai candidati e ottenuto da Calderone, il Times non solo ha fatto il passo, ma Kingsbury ha aggiunto: 'Lo spettacolo presenterà anche le deliberazioni del comitato editoriale e la decisione finale su chi il consiglio sceglie da approvare sarà rivelato in televisione '.

Parla della TV da non perdere.

Ciò potrebbe essere una trasparenza notevole e, se il comitato editoriale del Times ha davvero discussioni aperte e oneste, il pubblico avrà quello che potrebbe essere il primo vero sguardo dietro le quinte su come un giornale approva un candidato.

Calderone riferisce che Kingsbury ha detto al personale in un memo che il suo obiettivo era rendere il processo di approvazione 'il nostro più importante fino ad oggi'. Calderone scrive che l'approvazione democratica del Times andrà in onda nella puntata del 19 gennaio di 'The Weekly' e apparirà in stampa il giorno successivo.

Dare credito al Times: i giornali spesso si scaldano per i loro avalli, ma ora il Times si sta aprendo a critiche ancora maggiori. Nel frattempo, i candidati dovranno adattarsi da quella che era una conversazione più informale e fluida a uno scambio più strutturato che potrebbe diventare virale se viene detta la cosa sbagliata.

Solo alcune domande: i candidati saranno completamente aperti o in qualche modo sorvegliati durante le riunioni che vengono filmate? Ci saranno parti dell'incontro che non verranno filmate e torneranno alle tradizionali interviste non registrate? Durante gli incontri per scegliere effettivamente un candidato da sostenere, il pubblico vedrà commenti negativi su determinati candidati?

E la domanda più grande di tutte: il Times farà la stessa cosa per le elezioni generali del prossimo anno?


La gente tiene le foto della giornalista uccisa Daphne Caruana Galizia mentre protestano fuori dall'ufficio del primo ministro maltese Joseph Muscat, chiedendo le sue dimissioni, a La Valletta, Malta, la scorsa settimana. (AP Photo / Rene Rossignaud)

Il primo ministro maltese Joseph Muscat si dimetterà il mese prossimo mentre continuano le indagini sulla morte di un giornalista. Daphne Caruana Galizia è stata uccisa in un'autobomba nell'ottobre del 2017. Aveva riferito di presunta corruzione all'interno del governo. Quelli a lei vicini hanno accusato Muscat di aver cercato di proteggere i membri del governo dalle indagini in corso.

Muscat ha detto di avere 'profondo rammarico' per l'omicidio di Caruana Galizia e ha detto che il paese ha bisogno di una 'nuova pagina'. Tuttavia, ha anche detto: 'Questo caso non può definire tutto ciò che è il nostro paese'.

Dall'analista aziendale dei media di Poynter Rick Edmonds: ' Alden Global Capital ha acconsentito a una pausa di almeno sette mesi nell'accumulo di azioni di Tribune Publishing. L'hedge fund, che possiede circa un terzo delle azioni di Tribune, ha avuto due rappresentanti aggiunti lunedì al consiglio di amministrazione di Tribune. A sua volta, ha concordato un accordo 'standstill', anticipando per ora qualsiasi tentativo di acquisizione. Alden possiede Media News Group e all'inizio di quest'anno ha fatto un'offerta per acquistare Gannett (che invece si è fusa con la catena GateHouse) '.

Inoltre, assicurati di controllare La storia di Rick Edmond su Poynter.org sull'incontro del CEO di GateHouse, Mike Reed, la scorsa settimana con lo staff di The Tennessean. Cosa ha detto Reed sui licenziamenti durante la riunione?

Edmonds scrive: “Reed ha detto che non sapeva ancora esattamente quanti ce ne saranno alla fine. Ma si aspetta che un primo round raggiunga il '90% fatto ... entro la prima metà di febbraio. 'A livello aziendale, Reed ha fissato un obiettivo di risparmio dell'8%, ha continuato, e' circa il 50% della nostra struttura dei costi è costituito dalle persone. '

'Quindi circa il 4% dei 24.000 dipendenti di Gannett - circa 960 - verrà probabilmente lasciato andare. Reed non ha detto se le redazioni avranno lo stesso livello di riduzioni degli altri dipartimenti o se i primi licenziamenti (come mi è stato detto) potrebbero arrivare questa settimana '.

Ecco una storia che racconta gli orrori della battaglia di questo paese contro gli oppioidi così come ogni altra storia. Con immagini e grafici fantasiosi e resoconti penetranti, il New York Times e lo scrittore Dan Levin esaminano la Minford (Ohio) High School Class del 2000. Vent'anni dopo, praticamente tutti sono stati colpiti direttamente o indirettamente dagli oppioidi.

Una cheerleader ha detto allora: 'OxyContin ha appena iniziato a presentarsi'. Un membro della squadra di golf ha detto: 'Tutti i miei amici più stretti, siamo diventati tossicodipendenti'.

ex conduttori di talk show della CNN

Leggi questa storia. Leggilo oggi.

Come ho detto lunedì, Annunciato il rapporto per l'America che il prossimo anno metterà 250 giornalisti emergenti in 164 testate giornalistiche per servire le comunità locali in 46 stati. Qualche numero in più: l'elenco comprende 69 quotidiani, 39 siti solo digitali, 39 stazioni radio pubbliche, 12 stazioni TV locali e cinque giornali non quotidiani.

Ecco l'elenco completo delle testate giornalistiche e di ciò che i giornalisti copriranno.

Finalmente oggi, una precisazione. Lunedì, ho scritto che il 'CBS Evening News' è ora l'unico programma di notizie della rete trasmesso da Washington, DC (la trasmissione si è trasferita lì lunedì.) La CBS è l'unica grande rete ad avere i suoi notiziari serali con sede a Washington, ma va notato che 'PBS NewsHour' proviene da Arlington, Virginia, appena fuori Washington, DC

Hai un feedback o un suggerimento? Inviare un'e-mail allo scrittore senior di media Poynter Tom Jones all'indirizzo tjones@poynter.org .

  • Leadership Academy for Women in Media (seminario). Scadenza: 7 dicembre.
  • Come ogni giornalista può guadagnarsi la fiducia (workshop). Scadenza prorogata: 13 dicembre.

Vuoi ricevere questo briefing nella tua casella di posta? Registrati qui.

Seguici su Twitter e così via Facebook .