Chris Matthews paragona la campagna di Bernie Sanders all'invasione nazista »Anderson Cooper affronta Rod Blagojevich

Newsletter

Il tuo rapporto Monday Poynter

Il commentatore di MSNBC Chris Matthews nella spin room durante i dibattiti presidenziali del Partito Democratico del 2020 a giugno. (Foto: mpi04 / MediaPunch)


Il commentatore di MSNBC Chris Matthews nella spin room durante i dibattiti presidenziali del Partito Democratico del 2020 a giugno. (Foto: mpi04 / MediaPunch)

Un altro commentatore politico ha detto qualcosa che era, al massimo, davvero insapore e completamente inappropriato o, per lo meno, semplicemente stupido.

Questa volta è stato Chris Matthews di MSNBC. Il commentatore veterano è stato ampiamente criticato paragonando la vittoria di Bernie Sanders nei caucus del Nevada all'invasione nazista della Francia nel 1940 . Mentre parlava della vittoria di Sanders sabato sera, Matthews ha detto in onda: 'Ieri sera stavo leggendo della caduta della Francia nell'estate del 1940. E il generale (Paul) Reynaud, chiama Churchill e dice: 'È finito. 'E Churchill dice:' Come può essere? Hai il più grande esercito d'Europa. Come può essere finita? 'Ha detto:' È finita ''.

Il responsabile della campagna di Sanders Mike Casca ha twittato , “Non avrei mai pensato che parte del mio lavoro sarebbe stato implorare una rete di notizie nazionale di smetterla di paragonare la campagna di un candidato presidenziale ebreo la cui famiglia è stata spazzata via dai nazisti al Terzo Reich. ma eccoci qui. '

C'erano altre richieste per il licenziamento o le dimissioni di Matthews.

Forse Matthews stava semplicemente cercando di trasmettere l'inevitabilità di Sanders che ha vinto la nomination, e in realtà non stava paragonando Sanders ai nazisti. Ma usare un'analogia con i nazisti quando parli di qualcosa di diverso dai nazisti è sempre una cattiva idea. Matthews è in giro abbastanza a lungo per saperlo.

dove viene pubblicato usa today

Questo non è un reato licenziabile, ma vale la pena parlare e scusarsi.

Ed è sicuramente un ammonimento.

Questi sono tempi pericolosi per i commentatori dopo dibattiti, primarie e caucus. I commentatori stanno cercando di distinguersi. Le reti stanno cercando di attirare gli occhi. Il paese è malvagiamente diviso. Sono Repubblicani contro Democratici e persino Democratici contro Democratici. Mentre le reti cercano di attirare il pubblico, i commentatori stanno spingendo i limiti con la loro copertura.

Ma c'è una linea sottile tra commenti provocatori, premurosi e intelligenti e osservazioni completamente irresponsabili che spesso vengono fuori nel tentativo di essere divertenti o interessanti. Diamine, c'è una linea sottile tra una presa calda e una stupida. Nel tentativo di sembrare istruito, Matthews si è rivelato non solo arrogante, ma anche stonato. Chiaramente, non pensava abbastanza avanti per rendersi conto di come i suoi commenti avrebbero potuto essere interpretati, infrangendo così una delle regole d'oro della trasmissione parlando prima di pensare.


L'aspettativa presidenziale Bernie Sanders apparirà domenica sera in '60 Minutes'. (Foto per gentile concessione di CBS News)

Bernie Sanders sta andando alla grande. Ha vinto i caucus del Nevada durante il fine settimana e, per il momento, è il capofila a vincere la nomination democratica alla presidenza. Quindi ha funzionato bene per '60 minuti' per trasmettere un profilo di lui domenica sera. Complimenti ad Anderson Cooper per la sua forte intervista con Sanders.

articolo sul sogno americano

Cooper ha coperto le questioni principali: se Sanders è troppo radicale per battere il presidente Donald Trump, la sua età, la sua concorrenza democratica (incluso Mike Bloomberg) ei suoi piani sanitari, compreso quanto costerà. E ci sono stati un paio di momenti controversi, come ad esempio:

'Siamo molto contrari alla natura autoritaria di Cuba, ma sai, è ingiusto dire semplicemente che tutto è brutto. Sai?' Sanders ha detto. “Quando Fidel Castro è entrato in carica, sai cosa ha fatto? Aveva un enorme programma di alfabetizzazione. È una brutta cosa? Anche se Fidel Castro l'ha fatto?

Cooper: 'Molti ... dissidenti imprigionati a - Cuba.'

Sanders: 'Esatto. E lo condanniamo. A differenza di Donald Trump, sia chiaro, tu vuoi - non credo che Kim Jong-un sia un buon amico. Non scambio lettere d'amore con un dittatore assassino. Vladimir Putin, non un mio grande amico '.

In un altro scambio, Cooper ha chiesto a Sanders se fosse disponibile all'incontro con Kim Jong-un della Corea del Nord.

'Sì,' disse Sanders. 'Voglio dire, ho criticato Trump per tutto ciò che c'è sotto il sole. Ma incontrare persone che sono antagoniste, per me, non è una brutta cosa da fare. Penso che, sfortunatamente, Trump sia andato a quell'incontro impreparato. Penso che sia stata un'opportunità fotografica - e non ho avuto il - tipo di lavoro diplomatico necessario per renderlo un successo. Ma non ho problemi a sedermi con gli avversari di tutto il mondo '.

Nel caso te lo fossi perso ...

Check-out La feroce intervista di Anderson Cooper con l'ex governatore dell'Illinois Rod Blagojevich dopo che la condanna di Blagojevich per corruzione è stata commutata dal presidente Trump. È stata una masterclass in preparazione all'intervista.

Se hai guardato quell'intervista, così come l'intervista di Cooper con Sanders su '60 Minutes', ti viene in mente quanto sia talentuoso Cooper.

Un'altra grande settimana per i Democratici con un dibattito martedì sera in South Carolina e poi sabato le primarie.

Il miliardario Tom Steyer si è qualificato per il dibattito dopo che un sondaggio della CBS News di domenica ha scoperto che ha il 18% di sostegno tra gli elettori democratici che probabilmente voteranno alle primarie. Si qualifica perché questo è il secondo sondaggio che lo trova con almeno il 12% di supporto.

Questa potrebbe essere una cattiva notizia per Joe Biden secondo, beh, Joe Biden. Apparendo in 'Face the Nation' di domenica, Biden ha detto alla moderatrice Margaret Brennan che Steyer potrebbe essere la ragione per cui ha visto il suo numero una tantum del 54% tra gli elettori neri ridursi al 35%.

'Quello che sta succedendo è che Steyer spende centinaia di milioni, decine di migliaia di dollari, milioni di dollari, per fare campagne lì', ha detto Biden. “E quindi penso che stia succedendo molto in termini di quantità di denaro speso dai miliardari per cercare di tagliare il voto afro-americano. Penso che abbia molto a che fare con questo '.

In un nuovo sondaggio della CBS, Steyer segue solo Biden (28%) e Sanders (23%) nella Carolina del Sud.

La CBS ospiterà il dibattito di martedì. I moderatori saranno Brennan, la conduttrice di 'CBS Evening News' Norah O'Donnell, il co-conduttore di 'CBS This Morning' Gayle King, il principale corrispondente della CBS per Washington, il maggiore Garrett, e il corrispondente di '60 Minutes' Bill Whitaker.

Oltre al ritorno di Steyer sulla fase del dibattito, l'altra trama interessante sarà il secondo dibattito di Mike Bloomberg dopo un primo traballante dibattito quando è stato attaccato da apparentemente ogni altro candidato. Sarà ancora l'obiettivo dei suoi avversari o rivolgeranno la loro attenzione a Sanders dopo la sua vittoria in Nevada?

I moderatori aiuteranno gli altri candidati a rincorrersi come hanno fatto i moderatori della NBC la scorsa settimana? O ci sarà un tono più civile nella Carolina del Sud?

quanto tempo ci vuole per contare i voti


Mike Bloomberg. (AP Photo / Rick Bowmer)

Mike Bloomberg avrebbe dovuto fare un municipio con la CNN stasera, ma lo ha rinviato per preparare il dibattito di martedì, ha detto la sua campagna. Invece, Bloomberg si unirà alla CNN mercoledì.

Il programma dei municipi sembra strano a causa del dibattito di martedì di questa settimana. Metà del campo - Sanders, Steyer e Pete Buttigieg - apparirà stasera, un giorno prima del dibattito. Gli altri - Bloomberg, Biden, Elizabeth Warren e Amy Klobuchar - appariranno mercoledì, un giorno dopo il dibattito.

Non sono sicuro che sia un vantaggio andare prima o dopo (il mio istinto mi dice che preferiresti andare dopo che prima), ma sembra che tutti dovrebbero essere sullo stesso piano di gioco e tutti o prima o dopo il dibattito.

Alex Ovechkin dei Washington Capitals è diventato l'ottavo giocatore in assoluto a segnare 700 gol in NHL. Così dai un'occhiata a questa pagina di sport davvero interessante di The Washington Post.

  • I dipendenti di Google si sono espressi contro quelle che ritenevano pratiche non etiche. Ma non è andata come previsto. Noam Scheiber e Kate Conger del New York Times Magazine con 'The Great Google Revolt'.
  • Sul suo 'Black on the Air' podcast per The Ringer, Larry Wilmore parla con Lester Holt di NBC News. I due discutono delle notizie, di come Holt sia entrato nel giornalismo, dei rapporti sulla giustizia penale e di come moderare un dibattito.
  • Alex Kantrowitz di BuzzFeed News con 'Come l'Arabia Saudita si è infiltrata su Twitter'.

Hai un feedback o un suggerimento? Inviare un'e-mail allo scrittore senior di media Poynter Tom Jones all'indirizzo tjones@poynter.org .

Vuoi ricevere questo briefing nella tua casella di posta? Registrati qui.

Seguici su Twitter e così via Facebook .