Nonostante una potenziale offerta più alta, Tribune Publishing raccomanda l'approvazione da parte degli azionisti dell'offerta di Alden per la società

Analisi

L'offerta, dell'amministratore delegato della catena alberghiera che punta all'acquisizione del Baltimore Sun, non prevede finanziamenti impegnati. Tribune si aspetta che un accordo si concluda entro la fine del secondo trimestre.

Tribune Publishing ha compiuto un altro passo lungo la strada per essere di proprietà del fondo speculativo Alden Global Capital.

Un comitato speciale che sta esaminando le proposte ha deciso che l'offerta ferma di Alden di $ 17,25 per azione era preferibile a un'offerta provvisoria di $ 18,50 per azione da parte del CEO della catena alberghiera Stewart Bainum Jr. che non ha un finanziamento impegnato.

La raccomandazione del comitato speciale era contenuta in un deposito presso la Securities and Exchange Commission Martedì sera.



La situazione è ancora fluida. Bainum potrebbe presentare un piano di finanziamento completo nei prossimi giorni, oppure potrebbe aumentare la sua offerta. Anche Alden potrebbe aumentare la sua offerta.

Il mercato azionario sembra scommettere che un accordo andrà a buon fine, forse a un prezzo più alto - le azioni Tribune sono state scambiate un po 'al di sopra di $ 17,25 mercoledì a mezzogiorno. L'accordo valuta Tribune a $ 630 milioni, ma ciò è in qualche modo fuorviante perché la società non ha debiti e circa $ 200 milioni di contanti in mano.

Il progetto di deposito della delega presso la SEC prevede un'assemblea virtuale degli azionisti nel prossimo futuro, sebbene non sia specificata una data. In caso di approvazione da parte delle autorità di regolamentazione, verrà presentata una delega finale e verrà programmata la votazione. Tribune ha detto che si aspetta che la transazione si concluda entro la fine del secondo trimestre.

è la maschera che impone una legge

Tecnicamente, l'offerta è per il 68% delle azioni che Alden non possiede già. Per l'approvazione, richiede la maggioranza dei due terzi dei voti degli azionisti non Alden.

La delega include una narrazione di negoziazioni con alcuni dettagli precedentemente non divulgati:

  • La società ha ricevuto una richiesta da un gruppo locale che cercava di acquistare The Hartford Courant. Un altro gruppo ha chiesto di presentare un'offerta preliminare per The Morning Call di Allentown, Pennsylvania. Nessuna delle due discussioni è andata oltre.
  • Alden ha indicato che voterebbe contro l'offerta di Bainum se fosse stata raccomandata dal comitato speciale (tutti gli amministratori indipendenti non affiliati ad Alden). A sua volta, ciò probabilmente ritarderebbe il calendario per qualsiasi transazione.
  • Le prime discussioni sulla fusione con Alden sono iniziate all'inizio del 2020, quindi sono state presentate alla luce dell'incertezza aziendale legata alla pandemia COVID-19. Sono riprese in autunno.

Il gruppo MediaNews di Alden gestisce le sue proprietà - che includono The Denver Post e due gruppi di quotidiani in California - con un investimento minimo in redazioni o nuove tecnologie.

Se la sua offerta avesse successo, ci sarebbero stati tagli profondi nei punti vendita di Tribune, tra cui l'ammiraglia Chicago Tribune, il New York Daily News, l'Orlando Sentinel, il Sun-Sentinel del sud della Florida e il Virginian-Pilot nel Norfolk.

Il NewsGuild, che ha capitoli nella maggior parte di quelle proprietà, si è opposto a un accordo con Alden ma finora non ha trovato un modo per fermarlo.

Bainum, la cui Choice Hotels ha sede nel Maryland, è entrata in scena alla fine dell'anno scorso con un'offerta di acquistare solo The Baltimore Sun per $ 65 milioni una volta che Alden ha preso il sopravvento. Quell'accordo collaterale potrebbe aver incontrato un intoppo perché il gruppo di Bainum si oppone all'insistenza di Alden sul fatto che il contratto Sun per vari servizi che sono ora consolidati a Tribune per un periodo di cinque anni.

foto segnaletiche della star di lincoln journal lincoln ne

Se Alden dovesse avere successo e prendere Tribune privato, le uniche società di giornali statunitensi quotate in borsa sarebbero Gannett, The New York Times Co., Lee Enterprises e A.H. Belo. (Il Wall Street Journal fa parte, ma solo una parte di, News Corp.)

Alden ha preso una posizione del 13% in Lee, segnandolo come un potenziale obiettivo di acquisizione futura.

McClatchy, più o meno delle stesse dimensioni della Tribune Publishing, è nata di proprietà dell'hedge fund Chatham Asset Management a metà 2020 dopo aver presentato istanza di protezione federale contro il fallimento.