Le fonti di libri di un giornalista caduto in disgrazia sono in difficoltà, inoltre un giornalista viene attaccato e un editore ottiene un nuovo lavoro

Newsletter

Il tuo rapporto Martedì Poynter

Mark Halperin nel 2016 (foto di Richard Shotwell / Invision / AP)

Questa è la newsletter quotidiana del Poynter Institute. Per riceverlo nella tua casella di posta dal lunedì al venerdì, fai clic su Qui .

Ciao e buon martedì a te. Cominciamo con la polemica su un libro che non uscirà per altri tre mesi.



C'è un nuovo libro in uscita a novembre su come i democratici possono battere il presidente Donald Trump nel 2020. Sarà scritto da un giornalista veterano che una volta era il direttore politico di ABC News e in seguito un analista politico senior per MSNBC. Ha co-scritto il libro più venduto, “Game Change” sulle elezioni del 2008, che è stato trasformato in un film della HBO con Julianne Moore nei panni di Sarah Palin.

Eppure c'è indignazione per il libro a causa di chi lo ha scritto. L'autore è Mark Halperin, che ha lasciato il suo ruolo alla MSNBC e alla NBC nel 2017 dopo essere stato accusato di molestie sessuali e aggressione alle donne mentre era con la ABC negli anni '90. Lo ha riferito Oliver Darcy della CNN al momento in cui Halperin è stato accusato di proporre dipendenti per il sesso, di baciare e afferrare il seno di una donna contro la sua volontà.

Lunedì, il Ha scritto Margaret Sullivan del Washington Post , 'Ha un contratto per i libri di alto profilo, ma quello che sembra non avere è un'idea del motivo per cui non dovrebbe averne uno'.

Ciò che è sbalorditivo è quante persone hanno parlato con Halperin per il suo libro. Segnalato dalla newsletter di Politico's Playbook che sono stati intervistati più di 75 strateghi democratici, inclusi nomi riconoscibili come David Axelrod, Donna Brazile e James Carville.

a che ora verranno conteggiati tutti i voti

Darcy ha riferito che Eleanor McManus, uno degli accusatori di Halperin, ha detto: 'Non posso credere che queste persone gli abbiano parlato. Il fatto che così tante persone gli abbiano parlato fa tornare indietro l'intero movimento #MeToo. E mostra che lo stanno aiutando e re-traumatizzando le vittime '.

Darcy ha anche parlato con alcuni di coloro che sono stati intervistati da Halperin per il suo libro. Axelrod ha detto che si è pentito parlando con Halperin, ma Carville disse: “Il ragazzo mi ha chiamato e mi ha chiesto di parlargli su un argomento che ovviamente mi interessa. E gli ho parlato. '

In una strana risposta che in realtà non rispondeva alla domanda sul perché avesse parlato con Halperin, Brazile disse a Darcy: 'Non sono l'autore. Chiedi a Mark perché ha scelto noi '. Ha poi seguito con un file nota a Darcy era ancora più bizzarro.

Ha detto un portavoce di un'altra delle fonti di Halperin la fonte ha partecipato solo perché vuole vedere Trump sconfitto nel 2020.

Il Washingtonian ha ottenuto risposte dal maggior numero possibile di fonti di Halperin per scoprire perché hanno parlato. In sintesi, sembra che le risposte andassero da 'Non stavo pensando' a 'Parlerò con chiunque stia lavorando a un libro anti-Trump'.

Anche se non lo penso, forse da qualche parte nel mezzo ci sono quelli che pensano che Halperin dovrebbe essere in grado di andare avanti con la sua carriera. Alcuni sembravano aver dimenticato o non aver mai saputo del passato di Halperin.

L'editore del libro, Judith Regan, ha rilasciato una dichiarazione in cui ha affermato di non perdonare alcun danno arrecato a nessuno, ma: 'Ho anche vissuto abbastanza a lungo da credere nel potere del perdono, delle seconde possibilità e di offrire a un essere umano un percorso verso la redenzione. '

Sullivan ha chiuso la sua rubrica scrivendo: '... non dovremmo volere che Mark Halperin torni in stampa o in onda in nome del perdono. Soprattutto perché non ha chiesto perdono direttamente alle stesse donne le cui vite e carriere ha danneggiato '.

Un editorialista del The Guardian è stato aggredito fuori da un bar di Londra durante il fine settimana mentre festeggiava il suo 35 ° compleanno. Ha detto Owen Jones è stato attaccato da quattro uomini in un 'palese assalto premeditato'. Ha detto di essere stato preso a pugni e calci, sebbene non avesse bisogno di cure mediche.

Jones ha detto al suo giornale: 'L'anno scorso sono stato ripetutamente preso di mira per strada da attivisti di estrema destra, compresi i tentativi di usare aggressioni fisiche e abusi omofobici. Ho avuto un attivista di estrema destra che mi ha scattato delle foto e ha pubblicato messaggi minacciosi e un video. '

Jones ha detto che l'attacco è stato il risultato “dell'ascesa di un'estrema destra incoraggiata, che è sempre più violenta, e prende di mira le minoranze e le persone a sinistra. Sono stati radicalizzati dai politici mainstream e da un segmento inquietantemente ampio dei media mainstream '.

Jones ha anche pubblicato un video su Twitter.

La polizia ha confermato che Jones è stato attaccato, ma non sono stati effettuati arresti.

confortare gli afflitti e affliggere la comoda citazione

A giugno, il mondo del giornalismo si è rattristato nel sentire che il giornale di Youngstown, Ohio, - Il Vindicator - chiuderebbe alla fine di agosto dopo 150 anni. Poi c'è stata eccitazione la scorsa settimana quando The Tribune Chronicle, un quotidiano Ogden nella vicina Warren, Ohio, ha acquisito l'elenco degli abbonamenti, la testata e il dominio Vindy.com di The Vindicator.

Quindi Youngstown sta riprendendo il suo giornale, giusto? Beh, non così in fretta. Scrive Joshua Benton di Nieman Lab , 'In sostanza, è il diritto di creare qualcosa che possa chiamarsi Vindy. I giornalisti che perdono il lavoro stanno ancora perdendo il lavoro '.

Il Tribune Chronicle ha detto che investirà più risorse a Youngstown, ma cosa ciò significhi non è esattamente noto. Come ha scritto Benton, 'È altamente improbabile che corrisponda alle due dozzine di giornalisti che erano nella redazione di The Vindicator al momento dell'annuncio di chiusura. ... Per Youngstown, la realtà è che si sta spostando dall'avere un giornale a sé stante ad avere un'edizione suddivisa in zone di un giornale più piccolo in una città più piccola di una contea. '

Benton ha twittato che è un marchio che sopravvive, non un giornale. Ha anche twittato :

'Con il declino del business dei giornali locali, vedremo più casi come questo: un giornale che acquista il nome e l'elenco degli abbonati di un altro e crea un'edizione leggermente rinominata di ciò che stanno già producendo. La delocalizzazione del locale '.


L'ex running back della NFL Rocky Bleier torna in Vietnam nel 50 ° anniversario di quando è stato ferito lì. (Foto per gentile concessione di ESPN)

Sono passati 50 anni oggi - 20 agosto 1969 - quando la 'Compagnia Charlie' di Rocky Bleier cadde in un'imboscata in Vietnam. Bleier è stato colpito alla coscia e un'esplosione di granata gli ha gravemente danneggiato il piede destro. Una star del calcio a Notre Dame e un membro dei Pittsburgh Steelers, Bleier è stato detto che non avrebbe mai più giocato a calcio. Non solo ha giocato di nuovo, ma ha combattuto per essere un quattro volte campione del Super Bowl a Pittsburgh, dove è diventato una sorta di eroe di culto. (Sono cresciuto a Pittsburgh e, storia vera, il mio rapporto sul libro della seconda media riguardava 'Fighting Back: The Rocky Bleier Story'.)

Stasera alle 8 Eastern, ESPN2 manderà in onda un documentario sul ritorno di Bleier in Vietnam per la prima volta da quando è stato ferito lì. 'Il ritorno' è stato narrato da Tom Rinaldi ed è stato selezionato come “Miglior documentario” al LA Shorts International Film Festival.

Megan Greenwell non è rimasta senza lavoro a lungo. Meno di una settimana dopo ha lasciato la redazione di Deadspin, Greenwell è stato assunto come redattore di Wired.com , secondo Chris Roush di Talking Biz News. Il caporedattore di Wired, Nicholas Thompson, ha dichiarato: 'Megan è uno dei più brillanti editor e manager del settore'.

Prima di entrare in Deadspin, Greenwell ha lavorato come redattore presso Esquire, ESPN The Magazine e New York Magazine. Ha anche scritto per il Washington Post. È stata la prima editor donna di Deadspin, ma ha lasciato dopo 18 mesi a causa di scontri con i nuovi proprietari di Deadspin, G / O Media.

La scorsa settimana, ha detto a The Daily Beast: 'Sono stata ripetutamente minata, mentito e accecata nel mio lavoro'.

Greenwell dovrebbe iniziare il 3 settembre e avrà sede a New York.

esempi del sogno americano oggi


Il presidente Donald Trump tiene in mano un cappello 'Keep America Great' mentre parla a una recente manifestazione elettorale. (AP Photo / Elise Amendola)

Il Sinclair Broadcasting Group, che possiede stazioni televisive locali in tutto il paese, è noto per le sue opinioni conservatrici. Ma è sembrato superare il limite lo scorso fine settimana, quando molte delle sue emittenti hanno pubblicato storie che hanno promosso gli sforzi di raccolta fondi della campagna di rielezione di Trump.

Lo ha riferito Lachlan Markay del Daily Beast che almeno 20 stazioni di proprietà di Sinclair hanno pubblicato articoli sul loro sito web che promuovevano un nuovo cappello 'Keep America Great' in vendita sul sito web della campagna Trump. Ha anche riferito che tutte le storie sono collegate direttamente al negozio online della campagna, sebbene da allora quel collegamento sia stato rimosso da molte delle storie.

Una delle storie lette , 'La campagna per la rielezione di Donald Trump ha lanciato nuovi cappelli poiché il presidente mira a un altro mandato di quattro anni nel 2020. Il negozio online della campagna di Trump ha iniziato a vendere cappelli da baseball rossi con lo slogan' Keep America Great 'in lettere bianche'. La storia è poi collegata al negozio.

La storia è nata al WRGB di Albany, New York. In una dichiarazione a diversi media, Sinclair ha detto: 'La decisione di raccogliere una storia sindacata è presa a livello locale e in nessun momento è stata presa alcuna direttiva aziendale riguardo a questa storia'.

Hai un feedback o un suggerimento? Inviare un'e-mail allo scrittore senior di media Poynter Tom Jones all'indirizzo tjones@poynter.org .

Vuoi ricevere questo briefing nella tua casella di posta? Iscriviti Qui .

Seguici su Twitter e così via Facebook .