La rivista Essence 'deve dimostrare che è abbastanza nero per noi' dopo la rimozione del caporedattore bianco

Altro

Essence Magazine è forse uno dei marchi più forti del paese quando si tratta di sapere come rivolgersi alle donne afroamericane. Ma quel marchio è stato criticato, più recentemente dopo che sono stati scoperti post insensibili al razzismo sulla pagina Facebook personale del suo editore.

Come uomo bianco, la nomina di Michael Bullerdick a uno dei lavori più importanti in una rivista che serve donne nere è stata controversa dall'inizio . Questa settimana rivelazione che la pagina Facebook di Bullerdick conteneva opinioni di estrema destra - molto diversi da quelli detenuti dal pubblico principale della rivista - sembrano confermare le preoccupazioni sollevate dai lettori quando Bullerdick è stato assunto nove mesi fa.

I post includevano rappresentazioni negative del presidente Barack Obama e del procuratore generale Eric Holder, nonché una caricatura del reverendo Al Sharpton come magnaccia, video dell'attivista James O'Keefe e consigli di lettura per siti web conservatori Eventi umani e TownHall.com .



I post di Facebook sono stati segnalati per la prima volta domenica da Richard Prince del Maynard Institute for Journalism Education , che lavora per migliorare la diversità nelle società di media statunitensi. Lunedì, Bullerdick e la rivista avevano deciso reciprocamente di separarsi. Bullerdick ora lavora nella divisione libri per Time Inc., la società madre di Essence Magazine. Ma la sua riassegnazione è arrivata troppo tardi poiché le storie sui post di Bullerdick su Facebook avevano già iniziato a rimbalzare nel cyberspazio, costringendo i leader della rivista a controllare i danni e lasciando i lettori a chiedersi se Essence rappresenta ancora le donne nere .

'Siamo chiari: Bullerdick essere bianco non è il problema, anche se si potrebbe sostenere che ci sono migliaia di talentuose giornaliste nere escluse dalle organizzazioni bianche che sarebbero abbastanza qualificate per parlare dell'esperienza delle donne nere in America', scrive il dottor Boyce Watkins , un professore di finanza alla Syracuse University che blogga sulla cultura nera. 'La cosa più problematica è il fatto che Bullerdick è un ragazzo che si identifica con i valori e le convinzioni di coloro che lavorano giorno e notte per preservare l'impegno di lunga data della nostra nazione per la disuguaglianza razziale'.

Watkins crede che Essence debba ai lettori un spiegazione sul modo in cui la rivista 'ha lasciato un fanatico di destra in una posizione decisionale chiave in primo luogo' e se i dirigenti della pubblicazione capiscono 'quanto quest'uomo abbia mancato di rispetto' al marchio della rivista e ai suoi componenti.

La strada percorsa da Essence

Fondata nel 1968, Essence Magazine è diventata la pubblicazione di riferimento per le donne nere statunitensi, in particolare quelle di età compresa tra 18 e 49 anni, interessate alla salute, alla bellezza, ai consigli di carriera, ai consigli sulle relazioni, alla moda e alla politica. Inizialmente ha venduto 50.000 copie al mese, che alla fine sono cresciute fino a 1,6 milioni di copie. Time Inc. ha acquistato il 49% della rivista nel 2000; cinque anni dopo il gigante dei media ha acquistato il restante 51 percento di Essence, mettendo la rivista nelle mani dei proprietari bianchi per la prima volta nella sua storia.

La vendita ha sconvolto alcuni lettori afroamericani che hanno espresso la preoccupazione che Essence avrebbe perso di vista la sua missione. Quelle preoccupazioni sembravano confermate quando Essence iniziò pubblicare annunci con donne bianche , che ha sollevato di nuovo l'ira dei lettori. La controversia è scoppiata ancora una volta nel 2010 quando l'allora direttore della rivista, Angela Burt-Murray, ha assunto un direttore della moda bianco , un'altra novità per la rivista. Burt-Murray rassegnato poco dopo. Essence ha assunto Bullerdick la scorsa estate come caporedattore con una mossa che alcuni hanno ipotizzato fosse dovuta alle pressioni dei lettori di Time Inc. interrogato se un uomo bianco di mezza età potesse relazionarsi con le donne di colore.

quando scopriamo chi ha vinto

I post controversi sui siti di social media personali di giornalisti non sono esclusivi di Essence. Ma i post di Bullerdick vanno direttamente alle preoccupazioni sollevate quando è stato assunto, e questo minaccia di minare un marchio unico che dura da oltre 42 anni.

Essence sta lavorando con un consulente per sviluppare una politica sui social media , secondo una portavoce della rivista. Fino ad allora, ci si aspetta che i dipendenti seguano gli standard di condotta aziendale dell'azienda, ha affermato.

Profilo LinkedIn di Bullerdick afferma di aver curato le storie per tono e stile, secondo il rapporto del Maynard Institute; ma il redattore capo di Essence Constance White ha detto che Bullerdick non ha avuto alcun contributo editoriale. Quando Poynter ha sottolineato le dichiarazioni contrastanti, i dirigenti di Essence e Time Inc. hanno fatto riferimento alla risposta di White.

Il futuro di Essence

Michelle Ebanks, presidente di Essence Communications, Inc., ha accettato di discutere il marchio della rivista, ma ha rifiutato di parlare di 'questioni relative al personale'.

Ha detto che la rivista continua a servire gli interessi delle donne di colore.

'Questa è la missione del nostro marchio. Non siamo distratti da nulla che non sia rilevante per noi che svolgiamo la nostra missione ogni singolo giorno ', ha detto Ebanks, che è entrato a far parte di Essence da Time Inc.' La necessità di un'impresa giornalistica per raccontare la verità delle [vite delle donne nere] è troppo critica , avere le conversazioni che faranno progredire la vita delle donne di colore è troppo critico. Non saremo distratti. '

Con le riviste legacy che lottano per rimanere rilevanti per i loro dati demografici target, Essence non può permettersi che situazioni come la controversia Bullerdick lo portino via dalla sua base, ha affermato Tandaleya Wilder, presidente di She Got Game Media, una produzione sportiva e di pubbliche relazioni di Miami Beach. azienda.

Wilder ha detto che il controverso noleggio e partenza di Bullerdick da Essence è già diventato una distrazione e sta danneggiando il marchio. I dirigenti della rivista devono agire rapidamente per stabilire prima una politica efficace sui social media per i dipendenti e assicurarsi che non perdano lettori. Possono farlo concentrandosi sulle cose positive che stanno facendo per i suoi lettori, ha aggiunto Wilder.

Wilder ha detto che la rivista deve anche garantire che metta a disposizione persone che comprendano la missione della rivista.

'Bullerdick ha mancato il bersaglio', ha aggiunto Wilder, ex direttrice di notizie in una radio pubblica che è una donna afroamericana nella fascia di età target della rivista. 'La rivista deve dimostrare che è abbastanza nero per noi'.

Ebanks trascorreva la maggior parte del tempo con Poynter facendo proprio come Wilder aveva suggerito, concentrandosi sugli aspetti positivi.

Essence ha attualmente una circolazione combinata di oltre un milione di lettori, ma raggiunge una copertura del marchio di 8 milioni attraverso la sua rivista, sito web, app mobili ed eventi dal vivo come l'annuale Essence Music Festival.

come essere un buon reporter

Ebanks, che ha 25 anni di esperienza nel settore degli affari del giornalismo ed è anche presidente di People en Espanol, ha detto che Essence continua a trovare nuovi modi per rimanere rilevante per il suo pubblico, tra cui:

  • Il 'Best in Black Beauty Awards', che Essence ospiterà l'8 maggio per onorare gli innovatori della bellezza;
  • Ridisegnando il suo sito web per il quale ha ricevuto un MinOnline Award 2012; e
  • Consentire agli abbonati di accedere ora ai contenuti sui tablet.

Ebanks ha evidenziato rapporti sostanziali su questioni importanti per le donne di colore, tra cui una storia dell'ottobre 2011 su ' Le nostre vite sessuali segrete per adolescenti , 'Oltre a riferire sugli alti tassi di mortalità tra le donne di colore con cancro al seno e una serie di un anno sull'accesso diseguale dei bambini neri all'istruzione. Ha anche indicato sei premi che la rivista riceverà il mese prossimo dall'Associazione dei giornalisti neri di New York, tra cui due premi per il primo posto nella relazione sugli affari pubblici per la storia di vite sessuali segrete degli adolescenti e nella segnalazione investigativa per un pezzo intitolato ' Ragazze nere in vendita . '

'Il nostro marchio sta prosperando e si sta evolvendo in questo panorama dei media digitali e noi stiamo innovando', ha detto Ebanks. 'Il team sta svolgendo un lavoro straordinario, creativo ed entusiasmante che continuerà a soddisfare le esigenze delle donne di colore'.