Il Gateway Pundit ha falsamente affermato che due vaccini usati negli Stati Uniti hanno causato morti e feriti in Europa

Controllo Dei Fatti

I vaccini sono stati somministrati a milioni di persone in Europa e negli Stati Uniti e le agenzie sanitarie hanno garantito la loro sicurezza ed efficacia.

Le persone ricevono il vaccino COVID-19 della Pfizer al Velodromo Nazionale di Saint-Quentin-en-Yvelines, a ovest di Parigi, lunedì 29 marzo 2021, che è stato trasformato in un centro di vaccinazione di massa. (Foto AP / Christophe Ena)

Mentre gli stati negli Stati Uniti espandono l'idoneità per ottenere un colpo COVID-19, un sito Web conservatore ha lanciato un avvertimento dall'Europa.

Il Gateway Pundit ha affermato che due dei vaccini utilizzati negli Stati Uniti sono all'origine di migliaia di morti e feriti in Europa.



'Dall'Europa: 3.964 persone sono morte per reazioni avverse ai farmaci per i' vaccini 'COVID-19 - 162.610 feriti', ha detto il titolo del 28 marzo storia , che è stato condiviso su Facebook.

Il post di Facebook è stato segnalato come parte degli sforzi di Facebook per combattere notizie false e disinformazione nel suo feed di notizie. (Leggi di più sul nostro collaborazione con Facebook.)

The Gateway Pundit cita informazioni da Ricerca globale , un sito web canadese gestito dal Center for Research on Globalization, che era accusato dalla NATO di pubblicare teorie del complotto, diffondere disinformazione russa e minare i media occidentali.

Il post esamina specificamente i vaccini di Pfizer / BioNTech, Moderna e AstraZeneca, offrendo una ripartizione delle diverse lesioni e morti presumibilmente associate a ciascun vaccino utilizzando i numeri di un database gestito dall'Unione europea chiamato EudraVigilance .

L'implicazione è che i vaccini COVID-19 sono dannosi e potrebbero provocare lesioni o morte.

Tuttavia, i numeri sono presi fuori contesto per esagerare il rischio dei vaccini.

Lo stesso database EudraVigilance avverte che le informazioni raccolte sono relative a 'sospetti effetti collaterali ... ma che non sono necessariamente correlati alla nostra causa del medicinale'.

'Le informazioni sui sospetti effetti collaterali non devono essere interpretate nel senso che il medicinale o il principio attivo causa l'effetto osservato o non è sicuro da usare', Il sito web di EudraVigilance dice . 'Solo una valutazione dettagliata e scientifica di tutti i dati disponibili consente di trarre conclusioni solide sui benefici e sui rischi di un medicinale'.

Trump sta per sbarazzarsi della sicurezza sociale

Prendere i dati grezzi delle possibili reazioni alla vaccinazione COVID-19 al valore nominale e utilizzarli senza contesto è una tattica spesso utilizzata da persone che tentano di minare la fiducia del pubblico nei vaccini, secondo il New York Times . Spesso interpretano i numeri di EudraVigilance o della sua controparte statunitense, il Sistema di segnalazione degli eventi avversi da vaccino , come prova dei pericoli dei vaccini.

Poiché VAERS non mostra se un evento avverso è stato causato dal vaccino o si è verificato per coincidenza, generalmente non è utile da solo per valutare se un vaccino rappresenta un rischio per la salute umana, Dr. Walter Orenstein, direttore associato dell'Emory Vaccine Center ad Atlanta, detto in precedenza a PolitiFact.

Anche i numeri condivisi dai database europei e americani non sono stati accuratamente controllati in modo indipendente dagli scienziati. In alcuni casi, le reazioni sono auto-segnalate.

Una volta un medico ha segnalato con successo a VAERS il vaccino antinfluenzale lo ha trasformato in The Hulk , un personaggio della Marvel Comics, nel tentativo di mostrare i possibili pericoli di affidarsi ciecamente ai dati.

È troppo presto per dire se le reazioni che vengono segnalate sono solo casuali. Indipendentemente da ciò, le agenzie sanitarie negli Stati Uniti e all'estero continuano a monitorare la sicurezza dei vaccini.

I Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno potuto confermare casi estremamente rari delle persone che sviluppano una grave reazione allergica alle vaccinazioni. Queste reazioni si verificano in circa 2-5 persone per 1 milione di vaccini e possono essere trattate rapidamente.

Non c'è stata alcuna prova definitiva che una vaccinazione COVID-19 abbia portato alla morte di qualcuno.

Finora, le autorità di regolamentazione statunitensi hanno concesso l'autorizzazione per l'uso di emergenza a tre vaccini: provengono da Pfizer / BioNTech, Moderna e Johnson & Johnson. Il CDC afferma che i vaccini in uso negli Stati Uniti lo sono sicuro ed efficace .

AstraZeneca non ha ancora chiesto alla Food and Drug Administration degli Stati Uniti l'autorizzazione per l'uso di emergenza per il suo vaccino COVID-19.

Un possibile problema di coagulazione del sangue, segnalato in Germania in relazione al vaccino AstraZeneca è attualmente in fase di studio e si dice che sia estremamente raro. Sebbene diversi paesi abbiano sospeso l'uso del vaccino per determinati gruppi, a il collegamento definitivo non è stato ancora trovato .

Un post ha affermato che in Europa '3.964 persone sono morte per reazioni avverse ai farmaci per i' vaccini 'COVID-19: 162.610 feriti'.

Questa è una falsa rappresentazione delle informazioni in un database europeo che tiene traccia delle reazioni sospette ai farmaci, inclusi i vaccini COVID-19. L'agenzia dietro il database avverte che le informazioni riguardano solo sospetti effetti collaterali e che non dovrebbero essere interpretate nel senso che il medicinale ha causato gli effetti o che non è sicuro.

Sono necessarie una valutazione dettagliata e una valutazione scientifica di tutti i dati disponibili prima di trarre conclusioni, ha affermato l'agenzia.

I vaccini COVID-19 sono stati somministrati a milioni di persone in Europa e negli Stati Uniti e le agenzie sanitarie hanno garantito la loro sicurezza ed efficacia. Non abbiamo trovato prove definitive che un vaccino COVID-19 abbia causato la morte di qualcuno.

Valutiamo questa affermazione come falsa.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato da PolitiFact , che fa parte del Poynter Institute. È ripubblicato qui con il permesso. Vedi le fonti per questi fact check Qui e più dei loro fact check Qui .