La buona intervista di Gayle King suscita polemiche »Esame di una bocca da vasino presidenziale» L'editor critica l'onore di Rush

Newsletter

Il tuo rapporto Friday Poynter

Gayle King, co-presentatore di 'CBS This Morning' (AP Photo / Richard Drew)

Che settimana. È iniziato in Iowa con polemiche caucus e si conclude questa sera con un dibattito democratico nel New Hampshire. Nel frattempo, abbiamo avuto lo Stato dell'Unione, un'assoluzione per impeachment e municipi.

Giovedì è stata un'altra giornata selvaggia, con il presidente che ha imprecato in diretta TV, un'intervista controversa su Kobe Bryant che ha fatto arrabbiare Snoop Dogg con Gayle King e una colonna che criticava il recente onore di Rush Limbaugh.



Tutto quello che c'è nella newsletter di oggi, quindi allaccia la cintura. Cominciamo con la controversia King-Kobe.

Mettiamolo subito in chiaro: Gayle King non ha fatto nulla di sbagliato e non ha nulla di cui scusarsi o da spiegare. Eppure anche lei è arrabbiata con la sua rete.

Il co-conduttore 'CBS This Morning' Mercoledì si sta prendendo cura della sua intervista con la leggenda della WNBA Lisa Leslie riguardo all'eredità di Kobe Bryant. La controversia nasce dal fatto che King abbia chiesto informazioni sull'accusa del 2003 secondo cui Bryant avrebbe aggredito sessualmente una donna. Il procedimento penale è stato archiviato quando la presunta vittima ha rifiutato di testimoniare, ma Bryant ha risolto la causa civile in via extragiudiziale.

Dopo aver chiesto a Leslie della vita, della carriera e dell'eredità di Bryant, King ha sollevato l'accusa di stupro. Leslie, che era amica di Bryant, ha detto che era complicato per lei e 'Non è la persona che conosco'.

King ha proseguito dicendo: 'Ma Lisa, non lo vedresti, però. Come suo amico, non lo vedresti. '

Leslie ha detto che era possibile: 'Non sto dicendo che le cose non sono accadute. Semplicemente non credo che le cose non siano accadute con la forza. '

Quindi King arrivò al nocciolo della questione chiedendo se fosse giusto porre tali domande subito dopo la morte di Bryant.

'Penso che i media dovrebbero essere più rispettosi in questo momento', ha detto Leslie. 'È come se, se avessi delle domande al riguardo, avresti avuto molti anni per chiederglielo. Non credo che sia qualcosa che dovremmo continuare a incombere sulla sua eredità. '

Il contraccolpo è stato rapido e sgradevole, incluso il respingimento di Snoop Dogg, 50 Cent e LeBron James .

Ora ecco perché questa cosa è esplosa: all'inizio, solo un estratto dell'intervista - la parte sulle accuse - è stato pubblicato online dalla CBS. Questo è ciò a cui alcune persone hanno reagito. Se avessi visto l'intero segmento, avresti visto un'ampia intervista con altre domande sui contributi positivi di Bryant.

In una dichiarazione, CBS News ha dichiarato: “Gayle ha condotto un'intervista premurosa e di ampio respiro con Lisa Leslie sull'eredità di Kobe Bryant. È stato pubblicato un estratto che non rifletteva la natura e il tono dell'intervista completa. Stiamo affrontando il processo interno che ha portato a questo e le modifiche sono già state apportate '.

In una dichiarazione video su Instagram , King ha detto di aver capito perché le persone erano arrabbiate se hanno visto solo una parte dell'intervista. 'Sono mortificato. Sono imbarazzata e sono molto arrabbiata ', ha detto.

King ha detto che le è stato detto dalla CBS di non dire nulla e di lasciarlo passare, ma ha detto che non poteva lasciarlo andare. Ha detto di aver parlato di nuovo con Leslie dopo l'intervista e poi ha criticato la rete per aver presentato la 'parte salace' dell'intervista senza contesto. Ha anche detto che non aveva intenzione di denigrare Bryant.

Ma non dovrebbe scusarsi per le domande che ha posto. Se parliamo di eredità, allora tutto nella vita di una persona è un gioco leale. Se non ne parliamo adesso, quando lo faremo? King è una giornalista e ha posto le domande che farebbe qualsiasi bravo giornalista. Le sue domande erano rispettose e assolutamente appropriate. Il risultato - anche la piccola parte dell'intervista - è stata una conversazione interessante e civile tra King e Leslie, che ha la prospettiva di essere nei media e un amico di Bryant.

Il presidente Donald Trump parla giovedì nella Sala Est della Casa Bianca. (AP Photo / Evan Vucci)

Il presidente Donald Trump ha giurato in diretta TV durante il suo giro di vittoria per l'assoluzione per impeachment giovedì. Rivolgendosi ai media della Casa Bianca, ha detto: “Abbiamo prima attraversato Russia, Russia, Russia. Era tutto toro ...-. '

Non c'era nulla che la TV e la radio potessero fare in diretta in quel momento, ma come dovrebbero gestire questi momenti le testate giornalistiche quando si trattava di notizie dopo il fatto?

Il New York Times, ad esempio, ha pubblicato la parola per intero dicendo che era un 'raro uso presidenziale di parolacce sulla telecamera nella Sala Est'.

C'è molto da considerare. Se mandi in onda o stampi la parola, potresti offendere il tuo pubblico? È meglio emettere un segnale acustico? La messa in onda non potrebbe effettivamente proteggere il presidente da un linguaggio che alcuni potrebbero ritenere non presidenziali?

Al Tompkins di Poynter ha scritto una colonna a questo proposito, alla fine scendendo dal lato che semplicemente non era degno di nota. Sono con lui. Il presidente ha giurato. Non è la prima volta. Non sarà l'ultima. Potrebbe essere sconveniente, ma non è insolito.

'Il contesto in cui l'ha usato oggi non è diverso da quello che ha detto più volte', ha detto Tompkins.

Il redattore del New Yorker David Remnick ha una nuova colonna esaminando la decisione di Trump di onorare il controverso conduttore radiofonico conservatore Rush Limbaugh con la medaglia presidenziale della libertà durante lo stato dell'Unione. Il giorno prima che Limbaugh fosse onorato, ha detto al suo pubblico sindacato a livello nazionale che aveva un cancro ai polmoni avanzato.

Ma Remnick non si è trattenuto nelle sue critiche.

'L'empatia è dovuta a chiunque soffra', ha detto Remnick. 'Ma non grandi onori, non una celebrazione del lavoro di una vita dedicata alla beffa e alla derisione dell'Altro. Per il Presidente degli Stati Uniti conferire a Limbaugh uno degli allori più alti della nazione è un atto moralmente corrosivo e politicamente cinico. È una sorta di assalto ai risultati di tanti precedenti vincitori di premi, un elenco che include Nelson Mandela, Martin Luther King, Jr., Václav Havel, Rosa Parks e John Lewis. È spaventoso vedere il nome di Rush Limbaugh elencato accanto al loro. '

il dollaro generale accetta ebt


Il presidente del Partito Democratico dell'Iowa Troy Price esce dal palco dopo aver parlato del ritardo nei risultati del caucus dell'Iowa martedì. (AP Photo / Charlie Neibergall)

Torniamo all'inizio della settimana e all'Iowa.

Un titolo letto: 'La nuova realtà di Joe Biden: cosa succede quando un candidato che garantisce la vittoria inizia perdendo?' Era sulla CNN.

Un altro ha detto: 'How Joe Biden Blew It.' Era nell'Atlantico.

Altri titoli ha elogiato la prestazione di Pete Buttigieg in Iowa.

Ma c'erano anche questi titoli:

'I Caucus dell'Iowa sono morti per sempre'. Era sulla CNN, che ha citato fonti che hanno detto che i caucus dovrebbero essere eliminati.

Un'altra colonna in The Atlantic disse: 'Tuttavia, non si può negare che il caucus dell'Iowa, poiché è cresciuto in una complessità inutile, è un'offesa alla logica, un insulto al nostro grande dio, l'efficienza.'

Allora qual è? Perché non possiamo averlo in entrambi i modi.

L'Iowa o è un pasticcio insignificante o un importante misuratore. Non puoi strappare i caucus dell'Iowa per essere troppo piccoli, troppo irrilevanti e una rappresentazione errata del paese e poi voltarti indietro e fare affermazioni audaci e radicali su quanto siano importanti i risultati.

Iowa significa qualcosa o no?

Non sto solo prendendo in giro CNN e The Atlantic perché la maggior parte delle testate giornalistiche è rimasta vittima del flip-flop. In effetti, l'ipocrisia è stata in mostra tutta la settimana. Prima di lunedì, le testate giornalistiche hanno trascorso mesi in Iowa a parlare della sua importanza. Pochi parlavano di come c'erano solo 41 delegati e di come l'Iowa fosse troppo bianco e troppo rurale.

Ciò ha iniziato a essere discusso di nuovo solo quando i risultati non sono arrivati ​​immediatamente. Il ritardo nell'annuncio dei risultati non ha fatto nulla per aggiungere o togliere qualsiasi problema che qualcuno potesse aver già avuto sull'Iowa.

Parte di ciò può essere attribuito al caotico ciclo di notizie che i media hanno contribuito a creare. Lunedì sera, in quel momento, la storia parlava di problemi nell'ottenere risultati, il che ha portato a lamentarsi di tutto ciò che non va in Iowa. Col passare del tempo, abbiamo iniziato a ottenere risultati e QUELLA è diventata la storia. Poi ha finito per avere un'atmosfera da corsa di cavalli, il che è particolarmente rischioso.

Saltare sull'ultima notizia, anche se contraddice quella di ieri, è una trappola facile in cui cadere, ma i media devono stare attenti a evitare di non perdere credibilità.

(AP Photo / Bebeto Matthews, File)

Interessante rapporto sui guadagni del New York Times. Consegnerò questo articolo all'analista aziendale dei media di Poynter Rick Edmonds:

Il New York Times ha aggiunto altri 342.000 abbonati digitali netti nel quarto trimestre del 2019. I ricavi derivanti da tale crescita hanno risparmiato finanziariamente quello che altrimenti sarebbe stato un trimestre poco brillante: ricavi da pubblicità cartacea del 10,5% rispetto allo stesso trimestre del 2018 e ricavi da abbonamenti cartacei e digitale anche la pubblicità. Ma la crescita degli abbonamenti digitali ha portato a un aumento complessivo delle entrate dell'1%.

Il Times ha ora una tiratura totale pagata di 5.250.000, di cui circa 825.000 dalla stampa e quasi un milione dai suoi cruciverba e verticali di cucina.

Molti hanno ipotizzato che il Times, con la sua copertura aggressiva del presidente, sia cresciuto principalmente a causa di un 'urto di Trump'. Ma nei commenti agli analisti, il CEO Mark Thompson lo ha contestato come 'analisi difettosa'.

Certo, storie come il dramma dell'impeachment e le primarie attirano abbonati, ha detto. Ma già nel 2020, ci sono state una serie di altre grandi storie: il coronavirus, l'incidente mortale di Kobe Bryant e Harry e Meghan. Il più grande punto di forza del Times, ha detto Thompson, è l'ampiezza della sua copertura.

Anche il podcast della società, 'The Daily', e il programma televisivo e in streaming 'The Weekly' lanciato di recente sono fiorenti, hanno detto i dirigenti. I due hanno modelli di business molto diversi. 'The Weekly' va in onda su FX e viene acquistato come contenuto da Hulu; 'The Daily' è supportato da pubblicità, imponendo una tariffa premium a causa delle dimensioni del suo pubblico e della frequenza.

Il rapporto includeva un altro indice del successo finanziario del Times rispetto al settore in difficoltà dei giornali locali: poiché molte aziende stanno cercando sollievo dai pagamenti delle pensioni dovuti nel 2020, il piano pensionistico del Times è finanziato al 99%. E non ha debiti. Quindi si aspetta un reddito da interessi piuttosto che una spesa per interessi nel 2020.

La società prevede inoltre di aumentare gradualmente le tariffe degli abbonamenti digitali da anni, con un prezzo pieno che va da $ 15 per quattro settimane a $ 17.

ex conduttori di notizie della NBC maschio


(Foto per gentile concessione di Vice TV)

Questa è una buona notizia: 'Vice News Tonight' sta tornando in TV. Lo spettacolo unico della HBO tornerà su Vice TV mercoledì 4 marzo alle 20:00. Orientale con un nuovo formato di un'ora. Il telegiornale andrà in onda dal lunedì al giovedì. Lo spettacolo è andato in onda per tre stagioni su HBO fino alla sua conclusione a settembre.

Rivolto a un pubblico più giovane, 'Vice News Tonight' combinerà interviste in studio con ciò per cui è meglio conosciuto: pacchetti sul campo.

Nikki Egan, veterano di lunga data della MSNBC, sarà il produttore esecutivo. Lo spettacolo riporta molti dei giornalisti che hanno lavorato allo show della HBO e ne ha assunti altri 20, dimostrando l'impegno di Vice TV nel far funzionare lo spettacolo.

Hai un feedback o un suggerimento? Inviare un'e-mail allo scrittore senior di media Poynter Tom Jones all'indirizzo tjones@poynter.org .

  • Leadership Academy for Diversity in Digital Media (seminario). Scadenza: 14 febbraio.
  • ACES In-Depth Editing (seminario di gruppo online). Scadenza: 9 marzo.

Vuoi ricevere questo briefing nella tua casella di posta? Registrati qui.

Seguici su Twitter e così via Facebook .