George Stephanopoulos ha posto tutte le domande giuste in un'intervista ad ampio raggio con il presidente Biden

Commento

Hanno parlato del presidente russo Vladimir Putin, dei vaccini COVID-19 e del governatore di New York Andrew Cuomo. Il presidente non si è trattenuto.

Il presidente Joe Biden alla Casa Bianca mercoledì. (AP Photo / Andrew Harnik)

In un colloquio di ampio respiro e informativo Mercoledì in 'Good Morning America', il presidente Joe Biden ha parlato del presidente russo Vladimir Putin, dei vaccini COVID-19 e del governatore di New York Andrew Cuomo. Il presidente non si è trattenuto.

Ha convenuto che Putin era un 'assassino' e avrebbe 'pagato un prezzo' per essersi intromesso nelle elezioni americane. Ha fatto saltare quelli che non avranno un vaccino COVID-19. E ha detto che Cuomo dovrebbe dimettersi se le accuse di cattiva condotta sessuale sono vere.



Gran parte del merito di tutti i titoli degni di nota provenienti dall'intervista dovrebbe andare a George Stephanopoulos di ABC News, che ha posto tutte le domande giuste.

Riguardo alla vaccinazione, Biden è sembrato sorpreso dal fatto che si tratti di una questione politicamente divisiva.

cos'è un colpo di stato politico

'Onestamente con Dio pensavo che avessimo finito', ha detto Biden. “Onestamente con Dio, pensavo che, una volta che avessimo garantito di avere vaccini sufficienti per tutti, le cose avrebbero cominciato a calmarsi. Ebbene, si sono molto calmati. Ma non capisco bene ... questa specie di cosa maschilista su 'Non prenderò il vaccino. Ho il diritto come americano, la mia libertà di non farlo. 'Beh, perché non sei un patriota? Proteggi le altre persone. '

Per quanto riguarda Cuomo, Stephanopoulos ha chiesto: 'Se le indagini confermano le affermazioni delle donne, dovrebbe dimettersi?'

'Sì,' disse Biden. 'Penso che probabilmente anche lui finirà per essere perseguito.'

Biden ha anche parlato di problemi al confine, aumenti fiscali, ritiro di truppe dall'Afghanistan e perché il principe ereditario saudita Mohammed bin Salman non è stato punito personalmente per aver approvato l'assassinio del giornalista Jamal Khashoggi.

In una risposta meno che soddisfacente per molti osservatori dei media che hanno seguito il caso Khashoggi, Biden ha detto: “Ho chiarito al re - il re, suo padre - che le cose sarebbero cambiate. E ho insistito su diverse cose. No. 1, abbiamo ritenuto responsabili tutte le persone in quell'organizzazione ... '

Ma Stephanopoulos, giustamente, interruppe per dire: 'Ma non il principe ereditario'.

Biden ha detto: 'Non il principe ereditario perché non siamo mai, di cui sono a conoscenza, quando abbiamo un'alleanza con un paese, siamo andati dal capo di stato ad interim e abbiamo punito quella persona. E lo ha ostracizzato. '

C'è stato anche un momento leggero in cui Stephanopoulos ha chiesto a Biden del suo cane, il maggiore. I rapporti dicevano che il maggiore ha causato un 'lieve infortunio' a qualcuno alla Casa Bianca, ma Biden ha detto che il maggiore non ha morso nessuno o rotto la pelle.

Biden ha detto che Major si sta allenando ed è un cane dolce. “L'ottantacinque per cento delle persone lì lo amano. Tutto quello che fa è leccarli e scodinzolare. '

Aspettare … 85%? Eh?

Questo pezzo è apparso originariamente su The Poynter Report, la nostra newsletter quotidiana per tutti coloro che hanno a cuore i media. Iscriviti a The Poynter Report qui.