ICE dice che gli studenti universitari internazionali che seguono lezioni virtuali devono lasciare il paese

Newsletter

Inoltre, gli insegnanti potrebbero saltare la scuola, le università hanno perso migliaia di posti di lavoro, la criminalità generale è in calo ma l'omicidio è in aumento e altro ancora.

Due studenti della Princeton University riempiono le loro stanze dopo che l'istituto ha chiuso il campus a marzo. Solo alcuni studenti potranno tornare in autunno e in primavera. Immigration and Customs Enforcement afferma che gli studenti internazionali che frequentano corsi solo online non saranno ammessi nel paese. (AP Photo / Bebeto Matthews)

ny times op ed trump

Copertura COVID-19 è un briefing quotidiano di Poynter con idee su storie sul coronavirus e altri argomenti tempestivi per i giornalisti, scritto dal docente senior Al Tompkins. Iscriviti qui per riceverlo nella tua casella di posta ogni mattina nei giorni feriali.

Proprio nel momento in cui alcuni college e università stanno prendendo la decisione di spostare tutte le loro classi online durante il semestre autunnale e oltre, il governo federale ha affermato che gli studenti che non frequentano le lezioni di persona non devono necessariamente essere negli Stati Uniti.



Lunedì pomeriggio, L'immigrazione e le forze dell'ordine hanno detto agli studenti internazionali che se le loro scuole insegneranno in linea a tutte le loro classi, gli studenti non potranno entrare negli Stati Uniti. Se sono già qui, devono tornare a casa o trasferirsi in un'altra scuola che insegna lezioni di persona. L'ordine dice:

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti non rilascerà visti agli studenti iscritti a scuole e / o programmi completamente online per il semestre autunnale, né le dogane e la protezione delle frontiere statunitensi consentiranno a questi studenti di entrare negli Stati Uniti. Gli studenti attivi attualmente negli Stati Uniti iscritti a tali programmi devono lasciare il paese o adottare altre misure, come il trasferimento a una scuola con istruzione di persona per rimanere in uno stato legale. In caso contrario, potrebbero subire le conseguenze dell'immigrazione, incluso, ma non limitato a, l'avvio di procedure di allontanamento.

L'annuncio è arrivato solo poche ore dopo che la Harvard University e la Princeton University hanno annunciato che avrebbero permesso ad alcuni studenti di entrare nel campus, ma altri sarebbero stati studenti virtuali per i prossimi due semestri.

Le matricole e gli studenti che hanno bisogno di aiuto accademico arriveranno al campus di Harvard tra circa un mese, ma tutti gli altri studenti di Harvard seguiranno lezioni online in autunno e nella primavera del 2021 . In tutto, significa che circa il 40% del corpo studentesco sarà nel campus in autunno.

Harvard è la più antica università della nazione e la sua decisione potrebbe indurre altre scuole ad adattare i loro piani per passare a un insegnamento più virtuale poiché ogni giorno porta nuovi segni di un crescente problema COVID-19.

“Harvard è stata costruita per la connessione, non per l'isolamento. Senza un vaccino o trattamenti clinici efficaci per il virus, sappiamo che nessuna scelta che riapre il campus è priva di rischi ', la scuola ha detto in un post . 'Detto questo, abbiamo lavorato a stretto contatto con i principali epidemiologi ed esperti medici per definire un approccio che riteniamo proteggerà la salute e la sicurezza della nostra comunità, proteggendo allo stesso tempo la nostra impresa accademica e fornendo agli studenti le condizioni di cui hanno bisogno per avere successo accademico. '

Segnalato da NJ.com che la Princeton University dirà a metà dei suoi studenti di restare a casa in autunno, l'altra metà in primavera:

università di Princeton ha annunciato lunedì che gli studenti universitari potranno tornare al campus per un semestre durante l'anno accademico 2020-21 - matricole e junior in autunno e studenti del secondo anno e senior in primavera, anche se la maggior parte delle lezioni rimarrà online a causa del coronavirus preoccupazioni.

A proposito, Harvard, come molte scuole, non sta tagliando le tasse scolastiche o le tasse per le lezioni virtuali. L'Harvard Crimson ha notato :

Le tasse universitarie fisse arrivano come studenti in tutto il paese - compresi alcuni ad Harvard - file class action si adatta alle richieste di lezioni ridotte per l'apprendimento virtuale e poiché le università devono affrontare sfide finanziarie significative a causa della pandemia di coronavirus.

La George Washington University ha appena annunciato i suoi piani per l'autunno . Una cosa che solleverà alcune obiezioni è l'obbligo per tutti i docenti, il personale e gli studenti di ottenere un vaccino antinfluenzale.

L'Università della Florida ha ritardato l'annuncio dei suoi piani di caduta fino al 10 luglio a causa di una nuova ondata di casi di COVID-19 in Florida. La scuola sta cercando di capire se ha bisogno di cambiare i suoi piani per insegnare virtualmente a più classi.

Lo hanno detto circa tre quarti dei college e delle università hanno in programma di riaprire in un modo o nell'altro questo autunno. 'Piano' può essere la parola chiave. Oltre a tutte le questioni su come alloggiare in sicurezza gli studenti e mantenere pulite le aule, i professori stanno iniziando a dire ai loro capi che potrebbero non presentarsi questo autunno.

Un articolo del New York Times riportato :

Un sondaggio della Cornell University della sua facoltà ha rilevato che circa un terzo 'non era interessato a insegnare di persona', un terzo era 'disponibile a farlo se le condizioni fossero ritenute sicure' e circa un terzo era 'disposto e ansioso di insegnare di persona ', ha detto Michael Kotlikoff, il rettore della Cornell.

I docenti di istituzioni come la Penn State, l'Università dell'Illinois, Notre Dame e la State University di New York hanno firmato petizioni lamentando di non essere stati consultati e di essere respinti nelle aule troppo velocemente.

Non solo alcuni professori in gruppi di età ad alto rischio per COVID-19, ma molti si prendono anche cura dei bambini. In un annuncio particolarmente testardo, una scuola ha detto alla facoltà che se si prendono cura dei bambini a casa, non potrebbero insegnare allo stesso tempo. La Florida State University ha cambiato tono una volta che l'annuncio ha raggiunto i social media.

I docenti, essendo un gruppo indipendente, chiedono alle scuole di lasciare che sia il singolo insegnante a decidere se insegnare a distanza o meno, cosa che potrebbe non andare d'accordo con i dirigenti universitari. Un migliaio di docenti della Penn State ha firmato una lettera ai loro capi con una serie di richieste :

L'università affermerà l'autonomia degli istruttori nel decidere se insegnare alle lezioni, partecipare alle riunioni e tenere le ore di ufficio a distanza, di persona o in qualche modalità ibrida. Il personale dovrebbe anche avere la possibilità di lavorare da remoto. Gli istruttori potranno modificare in qualsiasi momento le modalità di erogazione del corso qualora lo ritengano necessario per la propria incolumità o per quella dei propri allievi; nessuno sarà obbligato a divulgare informazioni sanitarie personali come giustificazione per tali decisioni e non subirà ripercussioni negative da parte dell'università o dei supervisori. Lo diciamo come docenti che credono fermamente nell'importanza dell'università come luogo fisico di dialogo e dibattito faccia a faccia, e attendiamo con ansia il momento in cui tali misure non saranno più necessarie.

Anche gli educatori della Penn State hanno spinto per la sicurezza finanziaria e hanno affermato di voler essere sicuri che non avrebbero avuto tagli allo stipendio o sarebbero stati licenziati, indipendentemente da ciò che accade all'iscrizione:

L'università estenderà i contratti di facoltà a tempo determinato durante l'anno 2020-2021 con uno stipendio pari o superiore al contratto 2019-2020 del membro della facoltà e manterrà la piena occupazione, retribuzione, aumenti e benefici per tutti i docenti e il personale (inclusi personale amministrativo, di custodia e di manutenzione). Se le classi non riescono a soddisfare l'iscrizione minima, l'università consentirà a queste classi più piccole di svolgersi o assegnerà alla facoltà altri compiti importanti come la progettazione del curriculum e la creazione di programmi. L'università manterrà anche (o aumenterà) tutti i livelli di finanziamento pre-pandemia per i dipendenti laureati e, alla luce degli effetti della pandemia sulla loro ricerca e sulle condizioni di lavoro, garantirà un'estensione annuale dei finanziamenti agli attuali studenti laureati i cui progressi sono stati colpito.

La petizione della facoltà di Penn State ha senso se si considera ciò che il Chronicle of Higher Education ha appena riportato:

The Chronicle ha identificato 224 istituzioni associate a un licenziamento, un licenziamento o un mancato rinnovo del contratto derivante dal Covid-19. Si sa che almeno 51.793 dipendenti del mondo accademico sono stati colpiti da tali azioni.

(Dati e grafico dalla cronaca dell'istruzione superiore)

origine della parola crociata

Se aspetti che il governo federale calcoli la nostra posizione in materia di criminalità, aspetterai più di un anno, motivo per cui probabilmente dovrai fare i calcoli da solo se vuoi vedere se le tendenze nazionali seguono nella tua comunità. L'omicidio è molto diffuso in molte città in tutta l'America. Forse da nessuna parte è più evidente che a Chicago.

Il Chicago Sun-Times ha verificato i numeri a metà del 2020 :

Sei mesi dopo, 329 persone sono state uccise a Chicago, un aumento di circa il 34% rispetto ai 246 omicidi durante lo stesso periodo dell'anno scorso, secondo la polizia. Le sparatorie in quel periodo sono aumentate di circa il 42%, da 978 nel 2019 a 1.384 nel 2020.

Il New York Times ha estratto i dati di metà anno da 14 aree metropolitane in tutto il paese e ha riassunto ciò che ha trovato :

La criminalità complessiva è diminuita del 5,3% in 25 grandi città americane rispetto allo stesso periodo del 2019, con la criminalità violenta in calo del 2%.

Ma gli omicidi in queste 25 città sono aumentati del 16,1% rispetto allo scorso anno. Non sono nemmeno solo una manciata di città a guidare questo cambiamento. La criminalità contro la proprietà è diminuita in 18 delle 25 città campionate e la criminalità violenta è diminuita in 11 di esse, ma gli omicidi sono aumentati in 20 delle città.

cosa fare se si ottiene maced

Non è certamente una tendenza costante in tutto il paese. Gli omicidi di St. Louis stanno diminuendo rispetto a questa volta negli ultimi anni.

Vale la pena e giusto ricordare a noi stessi che il confronto dei dati di anno in anno non è sempre così istruttivo come potrebbe sembrare. Torna indietro di un decennio o due e vedrai che le grandi città hanno visto un forte calo degli omicidi dalla vetta.

Ti spingerei a fare alcune domande:

  • Cosa sappiamo dei motivi degli omicidi in una pandemia
  • Quale percentuale di omicidi nella tua città sono rimasti irrisolti quest'anno? Non è insolito per la metà o più di tutti gli omicidi non risolti nelle aree metropolitane degli Stati Uniti. Secondo il più recente FBI ' Criminalità negli Stati Uniti ”Riferisce, solo il 45% dei crimini violenti porta ad arresti e procedimenti giudiziari.
  • Più tiratori e vittime si conoscono invece di essere estranei?
  • Quanto dell'aumento è legato alla violenza domestica mentre le persone sono rinchiuse insieme?
  • Dove stanno accadendo gli omicidi e cosa puoi scoprire su come le pattuglie di polizia si stanno adattando all'aumento?
  • In che modo i budget urbani ridotti stanno affrontando queste cifre di metà anno?

Torna indietro e guarda i discorsi sullo stato della città e sullo stato dello stato del tuo sindaco e governatore prima della pandemia. Quali erano le priorità allora e cosa sono adesso con i budget prosciugati e così cambiati? Ecco un calcolo della percentuale di tempo dedicato a ciascuno di questi argomenti dai sindaci nei loro discorsi sullo stato della città tra gennaio e aprile di quest'anno.

(Dati e grafici da un'indagine della League of Cities su 131 discorsi sullo stato della città da parte di sindaci in tutta l'America)

Marketplace, il programma di notizie economiche della radio pubblica, ha seguito quello che è successo a tutte le persone arrestate sulla scia della morte di George Floyd. Secondo una stima, 10.000 persone sono stati arrestati a livello nazionale. Le accuse andavano dalla mancata dispersione, resistenza all'arresto, condotta disordinata e violazioni del coprifuoco. Il mercato ha detto che molti casi sono stati rappresentati gratuitamente da avvocati che hanno donato servizi. Ma:

Anche se varia ampiamente caso per caso, città per città, tribunale per aula, 'una semplice protesta può portare qualcuno ovunque tra $ 10.000 e $ 12.000 solo per risolverlo favorevolmente, dove escono dopo aver completato il servizio alla comunità e non se ne vanno con nulla che è permanentemente nel loro record ', ha detto Charles Tucker Jr., managing partner di Tucker Moore Group, LLP nel Maryland, che rappresenta un numero di manifestanti pro bono. Quella cifra include le parcelle degli avvocati.

Il presidente Donald Trump incolpa la Cina per la pandemia COVID-19 quasi ogni volta che ne parla. Allo stesso tempo, gli asiatici americani hanno affermato di aver sentito discriminazioni durante la pandemia a tassi più alti rispetto a qualsiasi altro gruppo razziale. Trovato Pew Research :

Per molti, in particolare neri e asiatici americani, gli effetti di COVID-19 si estendono oltre le preoccupazioni mediche e finanziarie. Circa quattro adulti neri e asiatici su dieci affermano che le persone si sono comportate come se fossero a disagio con loro a causa della loro razza o etnia dall'inizio dell'epidemia, e condivisioni simili affermano di temere che altre persone potrebbero essere sospettose di loro se lo facessero. indossare una maschera quando si è in pubblico, secondo un nuovo sondaggio del Pew Research Center.

(Dati e grafica del Pew Research Center)

Probabilmente potresti intuire che la NFL e, in misura minore, il football universitario sono importanti per la TV locale e di rete. Ma fino a quando non vedrai questi dati dal Washington Post, potresti non sapere quanto siano importanti in realtà. Il Post ha spiegato perché salvare una stagione calcistica dalle chiusure di COVID-19 è vitale per le emittenti:

(Dati e grafica da The Washington Post)

Torneremo domani con una nuova edizione di Covering COVID-19. Iscriviti qui per riceverlo direttamente nella tua casella di posta.

Al Tompkins è docente senior presso Poynter. Può essere contattato a atompkins@poynter.org o su Twitter, @atompkins.