Giornalisti che coprono Babbo Natale: faresti meglio a stare attento. Faresti meglio a non piangere. E faresti meglio a essere cauto.

Etica E Fiducia

Scrivere di Babbo Natale è delicato. Ecco i consigli di cinque giornalisti su come coprire l'omone con la barba bianca.

Babbo Natale Patrick Brown, a sinistra, e Mike Gordon, a destra, posano insieme in un centro commerciale a Honolulu, Hawaii, in questa foto. (Per gentile concessione di Honolulu Star-Advertiser)

qual è stato il primo giornale nero

Un amichevole avvertimento per le vacanze: la seguente storia contiene informazioni sensibili su Babbo Natale. Si consiglia la discrezione del lettore.

Nel novembre 2019, un comunicato stampa via e-mail ha attirato l'attenzione di CD Davidson-Hiers. Un Babbo Natale sensibile ai sensi stava arrivando in un centro commerciale locale a Tallahassee, in Florida.



'Quale Babbo Natale non sarebbe sensibile ai sensi?' Davidson-Hiers, che si occupa dell'istruzione primaria e secondaria per il democratico di Tallahassee, ha ricordato di chiedersi. Questo Babbo Natale è stato addestrato per interagire con i bambini con bisogni speciali e prendere spunto dagli operatori sanitari, secondo il comunicato stampa. Il giornalista sapeva che voleva coprirlo.

Davidson-Ieri ha scritto un breve su La prossima visita di Kriss Kringle.

A causa dei limiti di tempo, Davidson-Heirs ha detto che non poteva intervistare il centro commerciale Santa. Ma se lo avesse fatto, sarebbe stato Babbo Natale, non importa chi fosse sotto la barba.

'Non mi è mai venuto in mente di nominare la persona, perché quello sarebbe il più grande spoiler sulla vita, penso, per i bambini', ha detto.

Ogni stagione delle vacanze, i giornalisti che coprono Babbo Natale affrontano questa danza delicata. Ci sono genitori che proteggono i loro figli dalla verità sull'uomo corpulento dalla barba bianca che porta doni, e quella stessa sensibilità si diffonde, per la maggior parte, nelle redazioni.

'Questa è una vera sfida per i giornalisti perché hai due valori che competono l'uno contro l'altro, e uno è dire la verità e l'altro è ridurre al minimo i danni', ha affermato Kelly McBride, vicepresidente senior di Poynter e presidente del Craig Newmark Centro per l'etica e la leadership. 'Puoi dire la verità su Babbo Natale e probabilmente non realizzerai un bene pubblico più ampio. Quindi, ogni volta che hai due valori in conflitto tra loro, stai davvero cercando di capire come bilanciare quel conflitto mentre realizzi un bene pubblico più ampio. '

(Divulgazione completa: McBride, che è anche l'editore pubblico di NPR, è il mio capo.)

McBride ha detto che la prima cosa a cui i giornalisti devono prestare attenzione è dove saranno i loro consumatori. Il suo consiglio per coloro che sono in un mezzo di trasmissione come la televisione o la radio, o che stanno creando contenuti che saranno sui social media o su un mezzo stampato che potrebbe finire in giro per casa: 'Devi essere molto consapevole del fatto che sei a casa di qualcuno e loro hanno già stabilito una serie di credenze e norme intorno a Babbo Natale, e non vuoi interferire con questo ', ha detto McBride. 'Tendi a creare dispositivi che sono l'equivalente di un occhiolino alle persone che conoscono la verità più ampia su Babbo Natale, ma non rivelare la verità alle persone che stanno abbracciando una versione diversa della verità.'

Sara DiNatale, una giornalista che si occupa di vendita al dettaglio, turismo e cultura del posto di lavoro per il Tampa Bay Times, ha ricevuto alcune reazioni negative quando ha scritto di Babbo Natale quattro anni fa. All'epoca era una giornalista digitale e, mentre faceva il brainstorming sulle idee per le storie delle vacanze, si chiedeva come i genitori parlassero ai loro figli di Babbo Natale.

cosa ha usato Walter Cronkite come linea di firma per il telegiornale della sera di CBS

'Questo è qualcosa con cui ogni genitore ha a che fare, anche se non festeggia il Natale, perché è così pervasivo nella nostra cultura', ha ricordato DiNatale, che non è un genitore. 'Perché non adottare un approccio misurato e guardarlo da una vista dall'alto?'

La storia poneva la questione se incoraggiare i bambini a credere in San Nick fosse cattivo o carino. 'Una bugia o una tradizione cara?' la storia letta, in parte. DiNatale ha citato un direttore di psicologia pediatrica nella storia e ha parlato con i genitori.

La storia della giornalista del Tampa Bay Times, Sara DiNatale, che ha suscitato un certo contraccolpo. (Tampa Bay Times)

DiNatale ha detto che si aspettava che alcuni lettori fossero infastiditi dalla sua storia. 'Come giornalista, ti abitui ai commenti negativi anche quando scrivi le storie più positive', ha detto. 'Non ero totalmente scioccato, ma alcuni dei e-mail L'ho portato a un livello che sicuramente non mi aspettavo. ' Qualcuno ha persino chiamato lei e il Times in un post di Reddit, accusandoli di crociate contro le credenze cristiane.

La storia è stata messa in prima pagina, ma DiNatale ha detto che lo staff è stato molto attento con il titolo in stampa. 'Non era come 'Babbo Natale; Not Real 'o qualcosa di folle ', ha detto, aggiungendo di non aver mai ricevuto un'email da un genitore che ha detto di aver rovinato il segreto di Babbo Natale.

DiNatale ha scritto di più Storie di Babbo Natale quest'anno, ma non hanno ricevuto un feedback così forte. Da quell'esperienza, ha imparato che questa è una di quelle materie in cui non piacerai mai a tutti. DiNatale ha detto di aver ricevuto anche molte e-mail positive da genitori che hanno apprezzato l'approccio premuroso.

Nel 2007, Mike Gordon si è vestito con un abito rosso sfocato e una finta barba bianca per interpretare il ruolo di Babbo Natale in un centro commerciale. Il suo editore presso The Honolulu Advertiser, dove Gordon era uno scrittore / editorialista di lungometraggi all'epoca, pensava che sarebbe stata una grande storia. Sarebbe la seconda volta che Gordon interpreta Babbo Natale - lo aveva già fatto una volta, nel 1988.

Cosa è risultato è stata una ripresa in prima persona divertente e sincera sull'essere un Babbo Natale del centro commerciale.

'Il primo bambino alzò lo sguardo dal suo passeggino, gli occhi marroni che si spalancarono e iniziò subito a piangere', ha scritto Gordon. “Ho, ho, ho, no. Il 'Buon Natale' mi è rimasto in gola. Poi iniziò a ululare. Non è un buon inizio, Babbo Natale. '

È un lavoro duro, essere Saint Nick. Gordon ha descritto di sentirsi come un cane da pastore con gli occhiali da lettura sotto la parrucca di Babbo Natale. Nella storia, l'allora scrittore di lungometraggi ha scritto che l'unica missione quando indossi un costume da Babbo Natale è far sorridere gli altri.

“Mi descrivevo, quando ne parlavo e quando ne scrivevo, come un Babbo Natale del centro commerciale. Ho sorvolato sull'aspetto di 'OK, sono io il Babbo Natale? Ci sono altri Babbo Natale? ', Ha detto Gordon, che ora è un redattore notturno presso il Bend Bulletin di Bend, Oregon. “Ho descritto me stesso e gli altri che erano lì come Babbo Natale del centro commerciale. Questo era il nostro lavoro. '

quanto è alto Dick Clark

Gordon ha pensato che un bambino potesse leggere la storia, motivo per cui ha cercato di rendere chiara la distinzione di un Babbo Natale del centro commerciale.

'Ricordo di aver pensato, 'Beh, spero che qualcuno che lo legge non metta insieme due più due e capisca che sta succedendo qualcosa che non va del tutto bene'', ha detto. 'Stiamo tutti ballando qui intorno. Babbo Natale è l'icona del Natale e porta gioia a tutti. Non vuoi intralciare con quello. Non vuoi essere quello che viene sempre ricordato come lo scoppio della bolla per un bambino. '

Nel pezzo, Gordon ha scritto di aver consultato un 'vero maestro', un uomo che ha trascorso tre decenni come Babbo Natale del centro commerciale. 'Mi chiedevo come sarebbe stato in una foto, se avessimo posato per una foto insieme', ha detto. 'Ho appena detto che è un Babbo Natale del centro commerciale. Parla ai bambini. Probabilmente ho pensato che anche molti ragazzi non avrebbero letto la sezione delle funzionalità. Potrei scommettere su quello. '

Callie Crossley, conduttrice radiofonica, conduttrice televisiva e commentatrice di GBH News a Boston, ha consigliato ai giornalisti di coprire Babbo Natale con mano leggera.

'Penso che se hai intenzione di fare quello dal vivo, vuoi davvero stare attento perché i bambini sono molto vulnerabili. Perché distruggere qualcosa se non è necessario? Puoi scrivere intorno a questo ', ha detto Crossley.

Al lavoro, Crossley è nota per la sua vasta collezione di Black Santas. È una fonte di gioia per la giornalista veterana, che ha iniziato a decorare il suo ufficio con loro diversi anni fa. 'Non esistono due dei miei Babbi Natale neri uguali: vanno da alti, tozzi, magri e allegri con i tratti distintivi afroamericani e le tonalità della pelle, dal caffè al cioccolato al cioccolato più profondo', il giornalista veterano ha detto in un commento all'inizio di questa settimana. A causa della pandemia di coronavirus, Crossley ha dovuto rimandare la sua esibizione di Babbo Natale nero al prossimo anno.

Callie Crossley, una radio, conduttrice televisiva e commentatrice per GBH News a Boston, nel suo ufficio con la sua collezione di Babbo Natale nero, nel dicembre 2018 (Cortesia: GBH News)

quando vengono pubblicate le pubblicità del venerdì nero sui giornali

Nel 2016 lei sollevò la controversia sul primo Babbo Natale afroamericano del Mall of America , e quest'anno ha menzionato la storia virale di una coppia nera in Arkansas che ha ricevuto un brutto biglietto nella cassetta della posta sul gonfiabile Black Santa nel loro cortile.

'Penso che, all'inizio, questo sia stato uno dei motivi per cui volevo scriverne e affrontarlo', ha detto. 'Uno dei commenti va proprio così: la rappresentazione è importante, anche se è un personaggio divertente e immaginario mentre scrivo perché le persone possono vedere se stesse'.

Per Gordon, essere Babbo Natale era divertente.

“Quando ti vesti da Babbo Natale, le persone ti guardano in modo diverso. Quando cammini per il centro commerciale nei panni di Babbo Natale e saluti le persone, queste sorridono ', ha detto. “Puoi fare loro qualsiasi domanda tu voglia. 'Sei stato bravo quest'anno? Oh, non l'hai fatto? Oh, OK. 'Non sei tu. Quando indossi questo vestito e cammini per il centro commerciale, porti - o hai il potere di portare - una certa dose di gioia alle persone ... ora sei un vecchio grosso vestito rosso con la barba e ti distingui . La gente sa chi sei. Sanno cosa rappresenti e sorridono. E va bene. Abbiamo bisogno di più sorrisi. '

È meglio che stai attento
Faresti meglio a non piangere
Meglio non mettere il broncio
Ti sto dicendo perché

Perché abbiamo alcuni suggerimenti per te, per gentile concessione di McBride, su come coprire Babbo Natale come giornalista:

  • Non svelare il mito. 'Non dici che non è vero', ha detto. 'Non ti sbagli dimenticando che una parte della popolazione crede in questo mito'.
  • Stai molto attento con la lingua che usi, per non rivelarla. Scegli le tue parole con molta attenzione.
  • Se nomini qualcuno che interpreta Babbo Natale, dovrebbe esserci una buona ragione giornalistica per farlo.

Buone vacanze!