Redazioni locali che 'si rifiutano di smettere', il defunto Deadspin e un po 'di tatto su Twitter. Ecco di cosa siamo grati quest'anno.

Newsletter

Un'edizione speciale del tuo Monday Poynter Report

Shutterstock

Nota del redattore: Tom Jones è fuori ufficio questa settimana. Quindi ci siamo rivolti allo staff di Poynter per una carrellata di ciò per cui siamo grati nei media in questa stagione.

Quali sono le tue benedizioni giornalistiche? Scrivici a news@poynter.org o invia un tweet a @poynter con la tua risposta e li includeremo nella newsletter di domani.

Kristen Hare, giornalista locale sull'innovazione:

Quest'anno sono grato ai giornalisti locali che continuano a macinare ogni singolo giorno. Sono grato ai giornalisti delle catene di giornali, come le persone di McClatchy, Gannett e l'ex Gatehouse, che non sono sicuri del loro futuro ma si presentano ancora per le loro comunità. Sono grato ai giornalisti che hanno avviato redazioni locali, anche in Kansas e Mississippi , riempiendo lo spazio che le notizie tradizionali hanno lasciato. Sono grato agli studenti giornalisti, come quelli di KU , che stanno trovando nuovi modi per riportare le notizie locali. E sono grato alle redazioni locali che si rifiutano di smettere, come l'Albany Times-Union, che ha trascorso 16 anni coprendo il culto per strada .

hotmail.com http://www.yahoo.com/? fr = hp-avast & type = agc511

Alanna Dvorak, produttrice di apprendimento interattivo:

Sono grato a Deadspin (RIP) e ai grandi giornalisti che l'hanno reso quello che era. Per anni ho visitato quel sito per la sua interpretazione irriverente dello sport e per la volontà di guardare alle implicazioni sociali, culturali e, sì, politiche dello sport. Diana Moskovitz ha prodotto un fantastico lavoro investigativo; Laura Wagner era sempre disposto a chiamare fuori le organizzazioni di giornalismo che maltrattavano o in altro modo si approfittavano dei dipendenti; e Drew Magary rimane uno degli scrittori più coinvolgenti ed esilaranti del web. E mentre sono grato per quello che è stato Deadspin, sono anche grato per i giornalisti che erano disposti a rimanere fedeli ai loro principi. Spero che in futuro più giornalisti saranno in grado di raccogliere il sostegno e la capacità finanziaria per fare lo stesso se la situazione lo richiede.

Ren LaForme, giornalista di strumenti digitali:

Quest'anno sono grato per molte cose: il giusto sabotaggio di un'azienda di media mal gestito da 'gli adulti nella stanza', giornalisti essere idioti su TikTok , e nulla e qualunque cosa quella Taylor Lorenz scrive . Ma soprattutto sono grato per le masse senza nome di cui non sentiremo mai e non ricorderemo mai perché si prendono un momento per pensare alle conseguenze delle loro azioni prima di twittare. Twitter spesso sembra un gioco di Fortnite: qualcuno è sempre a solo mezzo secondo dal pugnalarti alla schiena per falsi internet point (è così che funziona Fortnite?). Quindi eccoci alle persone che hanno cancellato le parole che hanno premuto invece che in alto, lasciato quel tweet inutilmente irriverente nelle loro bozze o si sono scollegati completamente e hanno letto un libro o qualcosa del genere. Ti sono grato, haver moderatore.

Alex Mahadevan, reporter multimediale senior di MediaWise:

Sono grato per tutti gli strani che fanno strano giornalismo in modi strani, specialmente in un settore in cui i proprietari di fondi speculativi minacciano di eliminare ogni stranezza alla ricerca del profitto. Il mese scorso, scrittore senior di Slate Ashley Feinberg , un esperto in tutto ciò che è estremamente online, esposto In ritardo. Il mio account Twitter masterizzatore di Romney . Feinberg ha scavato nel mondo infernale di Twitter per emergere Conto di Romney , che ha burattato usando il nome Pierre Delecto. Feinberg è stata una voce coerente che aiuta i lettori a comprendere lo stato terrificante di Internet. Potremmo tutti avere dei vermi cerebrali dall'essere online, ma almeno sappiamo perché e come sta accadendo grazie a Feinberg.

Wendy Wallace, direttore dell'avanzamento:

Sono grato per i modi creativi di pagare per il giornalismo. I principali finanziatori nazionali mettono insieme i loro soldi per pagare il giornalismo attraverso il NewsMatch e l'ambizioso spinoff Teach for America Rapporto per l'America . Le organizzazioni non profit del settore giornalistico come la Local Media Association, Lenfest Institute e Poynter organizzano conferenze, workshop e tour sull'innovazione e producono newsletter per dare alle redazioni di tutte le dimensioni la possibilità di apprendere cosa funziona e come potrebbe applicarsi a loro. Il guardiano e altri punti vendita trovano modi intelligenti per spingere i lettori a pagare per i contenuti che apprezzano così tanto. E sono particolarmente grato a 1 persona su 5 che si iscrive o fa donazioni a un'organizzazione di notizie locale e il 3 su 5 che considerano il loro giornale locale un importante simbolo di orgoglio civico.

toledo blade north port fl

Barbara Allen, caporedattore, poynter.org:

La mia newsletter preferita quest'anno è diventata il Muck Rack Daily , che colpisce la mia casella di posta subito dopo pranzo e spesso mi dà la visione - e francamente, ride - per aiutarmi a finire la giornata in modo forte. Questo 'riassunto quotidiano del giornalismo, scritto da giornalisti' fornisce un elenco delle migliori storie di giornalismo per quel giorno, sia che si tratti di indagini serie o di narrazioni di lunga durata. La parte migliore è che gli autori arricchiscono ogni articolo con gif A + e risposte intelligenti su Twitter di altri giornalisti e stakeholder. Anche il loro gioco della riga dell'oggetto è forte, con ogni giorno una riga di un tweet notevole - quelli davvero ti fanno venir voglia di cliccarci sopra. Alcuni dei miei preferiti recenti:

'Droghe. Diavolo sì. '
'Cos'è quella frizzante frase latina?'
'Le indagini provengono dall'interno della Camera'

Come potresti non voler aprire quelli?

ragnatele su diversi farmaci

Sara O'Brien, designer multimediale

Sono grato per gli strumenti che mi spingono fuori dalla mia zona di comfort del design. Quando sei impegnato, è facile fare sempre affidamento sugli stessi vecchi software e programmi che hai sempre usato (ti sto guardando, Adobe Creative Suite!). Ma quando ti viene dato il tempo di esplorare modi diversi e divertenti per creare, nuovi strumenti possono aggiungere un vantaggio eccitante al tuo lavoro. Quest'anno, uno di questi strumenti è stato befunky.com . Mi ha permesso di dare facilmente ed efficacemente un nuovo aspetto alla nostra newsletter di coorte qui a Poynter. Inoltre, come editor video, strumenti come otter.ai è stato un enorme risparmio di tempo per me. Piuttosto che setacciare ore di video per i clip audio giusti, questo strumento ha trascritto il mio audio in modo da poter passare attraverso gli script fisici secondo necessità. Questo è stato uno strumento estremamente utile per me durante il processo di creazione il nostro video annuale di raccolta fondi su una tempistica rigorosa.

Daniel Funke, giornalista di PolitiFact:

Sono grato per il continuo successo di L'amaro meridionale , una rivista web online dedicata a raccontare storie di lunga durata sul Sud. Lanciato nel 2013 di Chuck Reece, un collega dell'Università della Georgia e alunno di Red & Black, The Bitter Southerner non scrive della visione stereotipata della maggior parte degli americani di un Sud arretrato, razzista e armato - 'Riguarda il Sud che il resto di noi sapere: quello in cui viviamo oggi e quello che speriamo di creare in futuro. ' Una settimana il sito pubblicherà un articolo su l'origine del pollo caldo di Nashville , solo per scrivere drag queen bingo a Tallahassee la settimana successiva. The Bitter Southerner si affida a liberi professionisti, inclusi autori come Charles McNair e Daniel Wallace e guadagna attraverso una rete di contributi Membri della famiglia e un negozio generale in linea . Anche se non ti interessa leggere narrazioni stratificate e splendidamente prodotte sulla regione più interessante degli Stati Uniti, potresti trovare una o due magliette che ti piacciono e sosterrai un giornalismo ponderato e che colpisce gli stereotipi nel processo .

In arrivo domani nella parte II: la lista del Ringraziamento dei nostri lettori. (Invia la tua gratitudine a news@poynter.org .)

Hai un feedback o un suggerimento? Inviare un'e-mail a Tom Jones, scrittore di media senior di Poynter, all'indirizzo tjones@poynter.org .

Vuoi ricevere questo briefing nella tua casella di posta? Iscriviti Qui .

domande da porre a donald trump

Seguici su Twitter e così via Facebook .