Il Milwaukee Journal Sentinel ha smesso di pubblicare ogni singola storia sui social media e ha triplicato il suo seguito

Reportistica E Modifica

Screenshot, Facebook

Il Milwaukee Journal Sentinel utilizzava i social media come fanno molte redazioni, poiché il paperboy digitale intendeva fornire le notizie e riportare le persone al loro sito. E come molte altre redazioni, il Journal Sentinel ha mandato spesso quel giornalista.

Nel 2017 hanno apportato alcune modifiche. Condividono ancora spesso su Facebook, ma non condividono tutto ciò che il giornale di 137 anni pubblica. Hanno capito i ritmi dei loro lettori, quali storie dovrebbero essere pubblicate su piattaforme diverse e come differiscono queste piattaforme. E la misura ora non è il click-through, ma il coinvolgimento delle persone in ciò che stanno facendo sulle piattaforme in cui si trovano.



Da gennaio 2017, il Journal Sentinel ha aumentato i Mi piace della pagina Facebook di oltre tre volte, raggiungendo più di sette volte e, nell'ultimo anno, i follower di Instagram sono quasi raddoppiati.

Il Journal Sentinel ha preso parte alla Knight-Lenfest Newsroom Initiative, nota anche come Table Stakes, e uno degli obiettivi era far crescere gli abbonati digitali, ha affermato Emily Ristow, direttrice delle notizie di fidelizzazione e coinvolgimento. (Divulgazione: la Knight Foundation aiuta a finanziare la mia copertura delle notizie locali e Lenfest è un finanziatore di Poynter.)

Per il Journal Sentinel, i social media erano la parte superiore della canalizzazione (ecco un aggiornamento della canalizzazione se ne hai bisogno). Il crescente pubblico sui social media li ha aiutati a entrare in contatto con persone che non sono ancora abbonati.

i poliziotti neri sparano all'uomo bianco

[expander_maker id = '1 ″ more =' Read more 'less =' Read less ']

Per aumentare il pubblico, il Journal Sentinel ha smesso di scaricare ogni singola storia su Facebook e ha iniziato a prestare attenzione a cosa funzionava, quando e perché.

Prima: 'Non pensavamo davvero a come si sarebbe esibito, era proprio come se volessimo trasmettere e farlo uscire', ha detto Ristow.

Nel gennaio del 2017, il Journal Sentinel ha tentato di mettere un po 'di ordine nelle discariche della storia creando un programma di pubblicazione per Facebook. Sapere quante volte al giorno stavano postando è stato utile, ha detto, e li ha costretti a essere selettivi.

Quell'estate, quando Ristow si trasferì nel suo attuale lavoro, iniziò a fare strategie.

come organizzare una storia

Ecco cosa ha scoperto su Facebook e sul pubblico del Journal Sentinel:

  • Le storie di persone che fanno del bene andranno bene in una mattina del fine settimana, ma quei post si perdono nel mescolamento se pubblicati in una notte della settimana.
  • La politica va bene il sabato sera. Molte persone non cercano notizie su Facebook nei fine settimana, ma c'è ancora un pubblico di base alla ricerca di storie.
  • I video social vanno bene in qualsiasi momento, quindi li pubblicano ogni giorno alle 3 del mattino.
  • Un'indagine che viene pubblicata online alle 7:00 potrebbe non essere pubblicata su Facebook fino alle 19:00. quando le persone hanno il tempo di scavare.

Se sei pronto a fare di più sui social media oltre alla semplice condivisione di link, Ristow consiglia di utilizzare strumenti di analisi per mostrare come funziona ciò che stai provando. Assicurati che il titolo e la promozione funzionino insieme per quella piattaforma. Ti fermerebbe? E pensa ai social media, incluso il coinvolgimento di un team sociale se ne hai uno, prima piuttosto che dopo nel processo di segnalazione. L'anno scorso, Better News ha scritto di come il Journal Sentinel ha ampliato la sua portata su Facebook e ha iniziato a creare contenuti solo per il pubblico sociale .

grafico di polarizzazione di fonti di notizie 2020

Ristow lavora con l'editor della home page nei giorni feriali, un produttore e due reporter di tendenza sull'account Facebook di punta del Journal Sentinel.

Quali storie vengono pubblicate è una conversazione in corso in redazione.

'È probabile che altre persone, persone non giornaliste, condividano questa storia?' Chiede Ristow.

Se non riesce a far parlare e condividere le persone, Facebook potrebbe non essere il posto giusto per farlo, ma ci sono altre piattaforme che potrebbero funzionare, incluso Twitter.

Lo scorso settembre, il Journal Sentinel ha aperto un account con marchio su Reddit. E hanno scoperto che il miglior uso di Instagram è costruire un marchio, non indirizzare il traffico.

Il giornalista di tendenze sportive JR Radcliffe scrive ogni settimana una newsletter interna che celebra le vittorie sui social media e mette in evidenza le storie trovate dai giornalisti sui e attraverso i social media.

Vorrebbe che Facebook fosse 'più attento e onesto su come gestiscono i nostri dati e che fossero più trasparenti su come funziona la piattaforma'.

'Abbiamo ancora un pubblico molto vasto su Facebook e non puoi davvero ignorare quelle persone', ha detto.

quanti anni ha Dick Clark adesso

Il valore, per il Journal Sentinel, è essere dove si trova la loro comunità, ha detto.

'A volte divertirsi o essere intrattenuti, anche questo è un valore.'

[/ expander_maker]

Webinar NewsU

Reporting investigativo: dai numeri alla narrativa

investigative_reportingCombatti i dati per trovare e raccontare storie.Iscriviti oggi

Correzione: una versione precedente di questa storia ha sbagliato l'autore per una newsletter interna sui social media vince. Lo scrive JR Radcliffe. È stato corretto. Ci scusiamo per l'errore.