Una nuova sedia a rotelle aiuterà questo giornalista studente dell'Università della Florida a fare stand-up, letteralmente

Reportistica E Modifica

Il giornalista studente dell'Università della Florida Drew Dees lavora a un progetto video con il team dei servizi creativi di UF. (Foto per gentile concessione di Drew Dees)

Il giornalista studente Drew Dees è gentile ma fermo quando intervista le persone per la sua stazione televisiva del college della Florida.

Per favore alzatevi, li istruisce. Non accovacciarti davanti a me. Non sono un bambino.



Capisce che le persone potrebbero non essere abituate a vedere un giornalista su una sedia a rotelle - non ne ha mai visto nessuno in TV quando era piccolo - ma chiede di essere trattato come qualsiasi altro giornalista.

'Uno dei grandi ostacoli in questo campo professionale è convincere la gente a ... prenderti sul serio', ha detto.

Un giovane di 24 anni presso l'Università della Florida, Dees ha detto di aver avuto un enorme sostegno dalla sua famiglia e dai professori mentre si laurea in giornalismo televisivo. Il suo sogno di essere un giornalista e conduttore in onda sembra ancora più reale ora che la sua compagnia di assicurazioni ha accettato di fornirgli una nuova sedia a rotelle da $ 50.000. Il Sedia Permobil F5 Corpus VS gli permetterà di passare dalla posizione seduta a quella in piedi con il semplice tocco di un pulsante.

'Farà una tale differenza per me', ha detto. “Solo per essere in grado di alzarsi in piedi ed essere in grado di parlare con le persone all'altezza degli occhi e non dover guardare qualcuno in alto; questa è solo la sensazione più incredibile per me. '

Drew Dees durante un montaggio per la sua nuova sedia a rotelle, che gli permetterà di alzarsi in piedi. (Foto per gentile concessione di Drew Dees)

La sedia gli consentirà anche di fare ciò che è noto nei notiziari televisivi come uno stand-up, in cui un giornalista condivide le informazioni sulla telecamera mentre è in piedi o cammina.

'Mi permetterà di essere più creativo, di avere più di quella presa di posizione dimostrativa che cerchiamo invece di essere solo una testa parlante', ha detto.

Dees ha fatto un test della nuova sedia durante un recente montaggio per assicurarsi che fosse adattata correttamente al suo corpo. La sedia non sarà pronta per diversi mesi, ma Dees era così entusiasta che ha pubblicato una foto sui social media di lui che usa la sedia per alzarsi in piedi. Per capriccio, ha condiviso quella foto e la storia in un gruppo di giornalisti su Facebook che ha circa 15.000 membri.

'Non sono sicuro che un post come questo sia consentito nel gruppo', ha scritto Dees il 3 dicembre. 'Volevo solo condividere le mie grandi notizie. Dimmelo in faccia! Sono in piedi, questo mi aiuterà a portare la mia carriera di giornalista a un livello completamente nuovo '.

La reazione al suo post è stata rapida, con commenti positivi e più di 1.000 like in meno di 24 ore.

“In nessun modo, forma o forma mi aspettavo quel tipo di risposta. Non l'ho fatto per l'attenzione. Mi aspettavo forse 100 Mi piace ma non 1.4K e in crescita ', ha detto Dees. “Ma apprezzo ogni grammo di amore, supporto, gentilezza, messaggi, e-mail, richieste di amicizia, tutto. Significa solo il mondo per me. '

Il sostegno dei colleghi giornalisti è stato particolarmente significativo, ha detto Dees, perché ha avuto momenti di dubbio sulla sua scelta di carriera. Non ha mai messo in dubbio la sua passione per il giornalismo, ma si è chiesto se direttori di notizie e colleghi avrebbero accettato i suoi limiti fisici.

'All'inizio quando dico alla gente, 'Oh, diventerò un giornalista e sarò un'ancora', ti guardano come, 'Ehm, come hai intenzione di farlo?'' Dees disse. 'Perché? Perché c'è quello stigma ... Non lo vediamo nei media, nemmeno nei film. '

A Dees è stata diagnosticata una paralisi cerebrale intorno ai 2 anni, quando la sua famiglia ha notato che non si stava rialzando per alzarsi in piedi o cercando di camminare. I medici hanno stabilito che alla nascita aveva perso troppo ossigeno nel cervello. Consegnato a 28 settimane il 12 aprile 1995, pesava solo 2 libbre e 3 once e poteva stare nel palmo di una mano.

chi era il conduttore del telegiornale della sera della CBS dal 1981 al 2005?

La paralisi cerebrale è un gruppo di disturbi neurologici che compaiono nell'infanzia o nella prima infanzia e influenzano in modo permanente il movimento del corpo e la coordinazione muscolare, secondo il Istituto Nazionale della Salute.

'Non mi ha influenzato molto. Certo, non potevo andare in giro e non potevo uscire e giocare con altri bambini, ma a parte questo non vedevo nulla di diverso in me stesso ', ha detto. 'Sono stato cresciuto per non vedere nessuna differenza.'

Crescendo, Dees ha esultato in disparte mentre i suoi due fratelli minori giocavano a baseball e football. Desiderava lo stesso riconoscimento e lo stesso senso di appartenenza che avevano sperimentato. Avrebbe voluto che i suoi fratelli potessero incoraggiarlo, tanto per cambiare.

Al liceo, ha sentito un annuncio al citofono su una riunione in pista e ha deciso di partecipare come uno scherzo.

“Ero tipo, cosa faranno? Non possono allontanarmi perché sarebbe una discriminazione ', ha detto. 'Quindi ero alla riunione in pista, e tutti i ragazzi mi hanno detto, 'Cosa ci fai qui? Non puoi correre in pista. 'E io sono tipo,' Lo so, sto solo facendo il divertente. ''

Dopo l'incontro, l'allenatore di pista si è avvicinato a Dees con una notizia sorprendente. La Florida High School Athletic Association aveva organizzato un evento di tiro su sedia a rotelle adattato a cui Dees poteva partecipare se fosse interessato. L'allenatore gli ha suggerito di andare a casa e parlare con i suoi genitori.

'I miei genitori mi hanno sempre detto che 'non posso' non è una parola in casa nostra. Puoi farlo e lo farai ', ha detto Dees. 'Ora, immagina lo sguardo sulla loro faccia quando ho detto loro, 'Mamma, papà, farò la traccia.' E loro mi hanno detto, 'Uh, figliolo, come hai intenzione di farlo?''

Dopo aver frequentato i provini in pista al liceo per scherzo, Dees è stato reclutato per partecipare al tiro adattivo e ha vinto titoli statali per quattro anni consecutivi. (Foto per gentile concessione di Drew Dees)

Quello che era iniziato come uno scherzo si è rivelato un momento cruciale nella vita di Dees, ha detto. Ha vinto quattro titoli statali consecutivi per il tiro adattato, guadagnandosi il riconoscimento che desiderava. Una stazione televisiva locale ha chiesto un'intervista, che Dees ha accettato con gioia. Ha notato quanto a suo agio ed eccitato si sentisse davanti alla telecamera.

'Penso che potrebbe essere stato il punto di svolta per il giornalismo per me', ha detto.

Drew Dees, giornalista studente dell'Università della Florida, al banco di ancoraggio della WUFT-TV. L'affiliato PBS è un notiziario gestito da studenti presso UF. (Foto per gentile concessione di Drew Dees)

Alla fine Dees ha fatto domanda per uno stage presso una stazione televisiva a Gainesville vicino a casa sua a Trenton, in Florida, sperando di catturare un po 'della stessa magia che sentiva mentre si trovava davanti alla telecamera al liceo, ma è stato rifiutato tre volte.

Il ripetuto rifiuto gli fece male e pensò di arrendersi. Ma ha deciso di provare ancora una volta per uno stage - questa volta al WESH 2 News di Orlando.

La direttrice del WESH News Kirsten Wolff era in viaggio semestrale all'Università della Florida per la fiera del lavoro della scuola quando ha visto Dees che si avvicinava su una sedia a rotelle motorizzata con un assistente personale accanto a lui.

'Il mio primo pensiero è stato, 'Oh mio Dio. Cosa dico? ''Ricorda Wolff.

La sua redazione sarebbe stata in grado di gestire uno stagista con disabilità, si chiedeva. Quanto era grave la sua disabilità? Ha problemi a comunicare? Qualche istante dopo, Dees si alzò, allungò la mano e si presentò. Era uno studente di giornalismo, ha spiegato, e voleva diventare un reporter in onda.

'La sua personalità ha immediatamente disarmato ogni riserva che avevo', ha detto Wolff. “Mentre gli parlavo, ho iniziato a pensare, come facciamo a farlo accadere? Come gli diciamo di sì, perché è determinato. '

Il loro incontro di persona si trasformò in telefonate e Wolff iniziò a chiedere a Dees di quali sistemazioni avrebbe avuto bisogno se fosse stato internato alla stazione e come avrebbe potuto farlo funzionare. Ha anche iniziato a parlare con Harrison Hove, docente nel dipartimento di giornalismo dell'Università della Florida e uno dei più grandi sostenitori di Dees.

Hove ha insegnato a Dees nel suo primo corso di cronaca televisiva all'università e ha supervisionato il suo lavoro in “News in 90”, un riassunto di 90 secondi che gli studenti scrivono, ancorano e modificano, che va in onda sulla TV locale nella Florida centro-settentrionale.

'Drew è uno di quegli studenti che mi insegna tanto quanto io gli insegno', ha detto Hove a Poynter via e-mail. 'È il suo miglior difensore e parlerà candidamente di ciò di cui ha bisogno da me come istruttore.'

Ciò di cui Dees aveva bisogno era aiutare a ottenere il tirocinio presso WESH e convincere il direttore delle notizie che poteva fare il lavoro. Con l'aiuto di Hove, Dees ha finalmente ottenuto la buona notizia che stava aspettando - WESH ha accettato di accoglierlo come stagista la scorsa estate.

'Ragazzi, questo ha cambiato il mio mondo e mi ha dato la speranza di cui avevo bisogno per continuare', ha detto Dees.

Hove è orgoglioso del suo studente e lo ha descritto come 'uno degli studenti più determinati' con cui abbia mai lavorato. 'Ogni volta che incontriamo un ostacolo, lavoriamo su un piano per aggirare il dosso della strada.'

Al WESH e alla sua stazione televisiva universitaria, WUFT, Dees sceglie attentamente i suoi incarichi. Non può salire su un furgone o un'auto per coprire le ultime notizie. Caricarlo su un veicolo richiede tempo. Non può portarsi dietro una grande telecamera per i notiziari televisivi, quindi scatta con una DSLR più piccola.

“Posso usare le mie mani. Semplicemente non collaborano molto bene con me perché sono molto rigido ', ha detto. 'Come la digitazione, non sono molto veloce in questo.'

Al WESH, ha avuto la possibilità di provare un po 'di tutto. Ha seguito i giornalisti, ha scritto copioni di notizie, ha lavorato alla scrivania di assegnazione e ha praticato l'ancoraggio. Quando uno dei produttori della stazione si è complimentato per la sua scrittura e gli ha suggerito di dedicarsi alla produzione televisiva come carriera, Dees ha cortesemente rifiutato. È determinato a non lasciare che i suoi limiti fisici inibiscano il suo sogno di essere fuori nella comunità a riferire di storie, in particolare di storie di primo piano, le sue preferite.

“Sono capace di fare le cose. Sono in grado di fare un buon lavoro. Ho solo bisogno di alcune soluzioni per farlo e avere successo ', ha detto.

Quella determinazione ha impressionato il direttore delle notizie di WESH, che ha detto di aver imparato così tanto da Dees durante il suo tempo alla stazione.

'Essere un giornalista è davvero un'opportunità e un dono e molte persone, dopo un certo periodo di tempo, lo considerano un lavoro', ha detto Wolff. 'E tu guardi, 'Oh, non vado a pranzo ... devo lavorare a Natale.' E poi guardi un giovane in quel modo e significa così tanto per lui. Tutto è due volte più difficile per lui e non solo a lui non importa, ha accettato la sfida e ha trovato il modo di aggirare ogni ostacolo '.

Alla prossima fiera del lavoro dell'università, Wolff ha parlato con il rappresentante della stazione di Gainesville e lo ha aiutato a convincerlo a scegliere Dees per uno stage la prossima estate. Dees ha detto che intende accettare l'offerta.

'Coglierò ogni opportunità che posso', ha detto. “Credo nel non bruciare ponti. Tutto accade per una ragione.'

Dees nel suo elemento, praticando il suo stand-up mentre era sul campo con i giornalisti durante il suo stage con WESH 2. (Foto per gentile concessione di Drew Dees)

I suoi genitori, Chris e Samantha Worley, dicono di essere incredibilmente orgogliosi del loro figlio e del percorso di carriera che ha scelto.

“Era sempre determinato a fare qualunque cosa avesse in mente di fare. Gli ho sempre detto che poteva fare tutto ciò che voleva, forse doveva farlo in un modo diverso da noi ', ha detto Samantha Worley a Poynter via e-mail. 'Suo padre e io amiamo il fatto che abbia scelto il campo del giornalismo per il suo amore per essere sotto i riflettori e gli auguriamo tanto successo'.

Drew ha detto che spera di vedere più persone con disabilità rappresentate nei media in futuro. Da quando ha iniziato a studiare giornalismo, ha cercato altri giornalisti con paralisi cerebrale ma non ne ha trovati.

Nel frattempo, Dees continua a guardare con ammirazione alla conduttrice di 'Good Morning America' ​​Robin Roberts, che ha combattuto pubblicamente contro il cancro e altri problemi di salute.

'Sono stato paziente e ho aspettato, e Dio continua ad aprirmi le porte', ha detto Dees. “Mi è stata data questa vita perché Dio sapeva che ero abbastanza forte da viverla. Aveva bisogno di qualcuno che fosse la voce per le persone e facesse la differenza nella vita degli altri. Quindi dico sempre tutto quello che sto passando, lo sto attraversando per la prossima generazione. '

Dees si prepara a registrare la sua bobina di ancoraggio come parte del suo tirocinio con WESH 2 News a Orlando, in Florida. (Foto per gentile concessione di Drew Dees)

Kelly Hinchcliffe è una giornalista educativa al WRAL di Raleigh, nella Carolina del Nord, e in precedenza ha scritto una colonna di documenti pubblici per Poynter. Ha lavorato come giornalista nel settore dell'istruzione presso The Herald-Sun a Durham, North Carolina, e The Frederick News-Post a Frederick, nel Maryland. Può essere raggiunta su Twitter @RecordsGeek e all'indirizzo kahinchcliffe@gmail.com .