Poynter e The Washington Post annunciano i membri della 2020-21 Leadership Academy for Diversity in Digital Media

Dall'istituto

(Susana Sanchez)

ST. PETERSBURG, Florida (5 agosto 2020) - In collaborazione con The Washington Post, il Poynter Institute è orgoglioso di annunciare i giornalisti selezionati per la sua quinta Leadership Academy for Diversity in Digital Media.

I 31 giornalisti che sono emersi da oltre 130 candidati sono pionieri nei media digitali che hanno dimostrato un'attitudine alla leadership attraverso progetti e referenze attuali. Sono stati selezionati da un comitato che comprendeva i laureati del programma, con particolare attenzione a garantire la diversità tra razza ed etnia, geografia, piattaforme tecnologiche, dimensioni dell'organizzazione e set di abilità.



'La necessità di diversità nella leadership della redazione non è nuova, ma l'urgenza è più grande che mai, come abbiamo visto dalla resa dei conti razziale che sta avvenendo nel nostro settore. Questa accademia non solo fornisce ai partecipanti le migliori attrezzature per guidare attraverso periodi di incertezza, ma fornisce loro una rete essenziale di colleghi manager per sostenerli mentre crescono nella loro carriera ', ha affermato Doris Truong, direttore della formazione e della diversità di Poynter. 'Insieme, saranno estremamente potenti nel loro lavoro per garantire inclusione ed equità, non solo da parte dei colleghi, ma anche nel tipo di notizie e nelle comunità che trattano'.

Questo gruppo si unirà a una rete di oltre 100 laureati che descrivono regolarmente la loro esperienza nella Diversity Academy come 'cambia la vita'. Parte di quell'esperienza del marchio deriva dalle connessioni e dalle rivelazioni fatte con altri partecipanti e istruttori durante una settimana lontano dai loro luoghi di lavoro e dalla vita domestica: questa non era un'opzione in mezzo a una pandemia.

La formazione di persona è posticipata alla primavera del 2021, anche se la Diversity Academy ha introdotto i partecipanti attraverso sessioni di formazione online. La Diversity Academy continuerà a facilitare una rete di supporto questo autunno e inverno mentre questi giornalisti di colore affrontano una delle epoche più tumultuose del giornalismo moderno, inclusi potenziali licenziamenti o chiusure di redazioni. Mentre cerchiamo la conversazione urgente sulla razza e il potere all'interno del settore per passare all'azione, la missione della Diversity Academy è aiutare questi 31 giornalisti a rimanere nel settore e guidare la trasformazione.

Clay Fisher New York Times

“Il Washington Post si impegna ad approfondire la conversazione nazionale sui temi della razza e dell'identità. La collaborazione con Poynter promuove questo impegno fornendo una piattaforma di formazione alla leadership in cui i giornalisti di colore possono trovare comunità e rafforzare le loro capacità per il lavoro critico che ci attende ', ha affermato Carla Broyles, senior editor di The Post.

Poynter e The Post sono orgogliosi di dare il benvenuto ai membri della prossima Diversity Academy:

Cynthia 'CJ' Benjamin
Editor del pubblico emergente
Democratico e cronaca di Rochester (Gannett)
@cynthiabenjamn

Juliet M. Beverly
BrainFacts.org Content Manager
Society for Neuroscience
@julietmbeverly

Frank Bi
Ingegnere editoriale senior
Vox Media
@frankbi

Charlene Carter
Redattore dei comitati
CQ Roll Call
@characarter

Jennifer 'Jen' Dev
Produttore di razza e immigrazione
Crosscut / KCTS 9
@jen_dev

Lance Dixon
Editor digitale
WLRN
@ LDixon_3

Gary Fields
Redattore di religione globale
Associated Press
@ GaryEFields2

Fiori di Nancy
Scrittore / editore di cultura latina
@latinoculture

Daniela Franco Brown
Hamilton County e Education Editor
The Indianapolis Star / USA Today Network
@danifrancobrown

Joseph Hernandez
Direttore della ricerca
Bon Appétit, Condé Nast
@ joeybear85

Gabriel 'Gabe' Hongsdusit
Editor di design e grafica
Rivelare da The Center for Investigative Reporting
@ghongsdusit

Alex Iniguez
Assistente redattore sportivo
Il Seattle Times
@alexiniguez

Gabrielle LaMarr LeMee
Editor dei dati
Chalkbeat
@lamarr_lemee

Diane lee
Editor multimediale e di coinvolgimento
Star-Advertiser di Honolulu
@dianeswlee

politica etica del New York Times

Alejandro Martínez-Cabrera
Night Mobile / Editor delle ultime notizie
Austin americano-statista
@TexAlejandro

Candi Meriwether
Assistente Metro Editor
Chicago Sun-Times
@meriwether_c

Manuel 'Manny' Morone
Capo redattore di produzione
C&EN
@mannyfoxmorone

Isabelle Niu
Giornalista video
Isabelleniu.com
@izzy_niu

Matthew Ong
Editore associato
La lettera sul cancro
@mattobh

Jan Ross Mercy
Produttore di News Operations
Texas Public Radio
@janjourn

Dimas Sanfiorenzo
Editore manageriale
Okayplayer
@Milkman__Dead

Premio Lauren
Editor di ristoranti
La Repubblica dell'Arizona
@lhsaria

Mazin Sidahmed
Direttore esecutivo
Documentato
@mazsidahmed

Ruth Tam
Presentatore di Dish City, produttore di podcast
WAMU
@ruthetam

Denisha Thomas
Produttore esecutivo di Content Distribution
WKYC / TEGNA
@favoredjthomas

Henry Torres
Editor di copie multipiattaforma
Cnn in spagnolo
@henrytorres

Courtenay Tucker
Senior Digital Producer, Amplify Team
Hearst Television
@ctucker_digital

Lam Thuy Vo
Reporter senior
Notizie BuzzFeed
lamthuyvo

Kaitlyn Wells
Scrittore del personale
Tronchese
@KaitWells

Stephanie Wu
Direttore articoli
Conde Nast Traveller
@bystephwu

Kimberly Yuen
Produttore digitale
Giornale
@ kyuen105

Informazioni su The Poynter Institute

Il Poynter Institute for Media Studies è un leader globale nell'educazione al giornalismo e un centro strategico che rappresenta l'eccellenza senza compromessi nel giornalismo, nei media e nel discorso pubblico del 21 ° secolo. La facoltà di Poynter tiene seminari e workshop presso l'Istituto di San Pietroburgo, in Florida, e in redazioni, conferenze e organizzazioni in tutto il mondo. La sua divisione di e-learning, News University, offre il più vasto programma di studi di giornalismo online al mondo, con centinaia di corsi interattivi e decine di migliaia di utenti internazionali registrati. Il sito web dell'Istituto offre una copertura 24 ore su 24 sui media, l'etica, la tecnologia e l'attività delle notizie. Poynter è la sede del Craig Newmark Center for Ethics and Leadership, del PolitiFact, vincitore del Premio Pulitzer, dell'International Fact-Checking Network e di MediaWise, un progetto di alfabetizzazione informatica digitale per giovani, elettori per la prima volta e anziani. I migliori giornalisti e innovatori dei media del mondo si affidano a Poynter per apprendere e insegnare alle nuove generazioni di reporter, narratori, inventori dei media, designer, giornalisti visivi, documentaristi ed emittenti. Questo lavoro sviluppa la consapevolezza pubblica sul giornalismo, i media, il Primo Emendamento e il discorso che serve la democrazia e il bene pubblico.