La giornalista Kathy Scruggs ha diffamato in 'Richard Jewell' di Clint Eastwood »Bill Hemmer è il nuovo Shepard Smith» Oggettivato al lavoro, in onda

Newsletter

Il regista Clint Eastwood assiste alla prima del suo film, “Richard Jewell,” a Los Angeles. (Foto di Richard Shotwell / Invision / AP)

quale programma era l'app killer che ha contribuito al successo del pc ibm negli anni '80?

Hollywood prende spesso licenza drammatica con film basati su storie vere. Succede tutte le volte .

Ma il nuovo film di Clint Eastwood, 'Richard Jewell', sembra essere andato troppo oltre. Il film parla della frenesia dei media intorno a Jewell, la guardia di sicurezza accusata ingiustamente di aver piazzato una bomba alle Olimpiadi di Atlanta del 1996.



Kathy Scruggs era la giornalista della vita reale presso l'Atlanta Journal-Constitution che ha riferito che Jewell era sotto inchiesta. Nel film, Scruggs, interpretata dall'attrice Olivia Wilde, va a letto con un agente dell'FBI, interpretato dall'attore Jon Hamm, per ottenere la storia.

Non ci sono prove che Scruggs sia andato a letto con qualcuno per ottenere la storia. Inoltre, Scruggs non può difendersi. Morì nel 2001 all'età di 42 anni per un'overdose di antidolorifici da prescrizione per un problema alla schiena cronico.

Il Journal-Constitution ha inviato una lettera alla Warner Bros., Eastwood e allo sceneggiatore Billy Ray, dicendo: 'Con la presente chiediamo che tu pubblichi immediatamente una dichiarazione che riconosca pubblicamente che alcuni eventi sono stati immaginati per scopi drammatici e la licenza artistica e la drammatizzazione sono state utilizzate nel film rappresentazione di eventi e personaggi. Chiediamo inoltre di aggiungere al film un disclaimer di rilievo in tal senso. '

C'è anche la minaccia di una causa legale.

Il film uscirà venerdì a livello nazionale. Come ha detto un osservatore su Twitter, si potrebbe pensare che un film su Richard Jewell sarebbe più attento a prendersi delle libertà con la storia della vita di una persona reale. Oppure, come ha detto a Variety il montatore di AJC Kevin G. Riley, “Il film fa letteralmente le cose e si aggiunge a malintesi su come funzionano le organizzazioni giornalistiche serie. È ironico che il film commetta gli stessi peccati di cui accusa i media '.

Riley ha detto a IndieWire , 'Perpetuare falsi tropi sulle giornaliste e sul giornalismo stesso non dovrebbe rimanere indiscusso in un momento in cui la nostra professione si trova sotto un attacco quasi costante'.

Anche Wilde sta prendendo calore per la sua interpretazione. Nel difendere la trama, ha detto a Deadline che ha fatto 'una quantità straordinaria di ricerche su Kathy Scruggs' e ha parlato con gli amici e i colleghi di Scruggs. Ma Ha detto il fratello di Scruggs Wilde non ha mai contattato lui o nessuno degli amici intimi di Scruggs.

Vicepresidente senior di Poynter Kelly McBride ha twittato :

'Nonostante tutti i discorsi a Hollywood di fare progressi sulla questione delle donne, questa è una vera battuta d'arresto.'

Non c'è dubbio che quello che è successo a Jewell sia sbagliato, e i media hanno avuto un ruolo in questo. ( Leggi questo pezzo di scuse di Henry Schuster nel Washington Post.)

In definitiva, questo non ha nulla a che fare con la rappresentazione di Scruggs in questo film. Accusare un giornalista di scambiare sesso per scoop è un'accusa terribile, non lontana dal plagio o dalla fabbricazione. Farlo senza alcuna prova è spaventoso.

La Warner Bros. ha rilasciato una dichiarazione lunedì sera, rispondendo al fuoco dell'AJC: 'È un peccato e la massima ironia che l'Atlanta Journal-Constitution, avendo fatto parte della corsa al giudizio di Richard Jewell, stia ora cercando di diffamare il nostro registi e cast. 'Richard Jewell' si concentra sulla vera vittima, cerca di raccontare la sua storia, confermare la sua innocenza e ripristinare il suo nome. '

Le note del New York Times che un disclaimer alla fine del film dice che era basato su 'eventi storici effettivi' e 'Il dialogo e alcuni eventi e personaggi contenuti nel film sono stati creati a scopo di drammatizzazione'.

edward r murrow joe mccarthy

Ma quel disclaimer difficilmente scusa dicendo che una persona reale ha fatto qualcosa di non etico come dormire con una fonte solo per amore della 'drammatizzazione'.


Bill Hemmer di Fox News. (Foto di Charles Sykes / Invision / AP)

Fox News ha trovato un sostituto per Shepard Smith. Bill Hemmer, conduttore della trasmissione mattutina di Fox News 'America’s Newsroom' prenderà il sopravvento per Smith, che si è dimesso in ottobre per le tensioni con il lato dell'opinione della rete. Lo spettacolo di Hemmer si chiamerà 'Bill Hemmer Reports' e debutterà il 20 gennaio alle 15:00. Fascia oraria orientale.

Tutti gli occhi saranno puntati sullo spettacolo di Hemmer per vedere se porta avanti il ​​modello di notizie dirette di Smith, o se si piega più a destra come fa gran parte della programmazione di Fox News.

In una storia su CNN.com , Brian Stelter e Oliver Darcy (critici frequenti di Fox News) scrivono che Hemmer non è noto per le falsità politiche che controllano i fatti o per sfidare la disinformazione del presidente Donald Trump come faceva Smith. Lo stile di Smith, forse, ha sfregato la base di Fox News nel modo sbagliato, secondo Stelter e Darcy. Va notato che i numeri di spettatori di Smith erano tra i numeri più bassi durante il giorno su Fox News, dando credito all'idea che Smith non fosse uno dei preferiti tra i telespettatori regolari della rete.

Stelter e Darcy hanno scritto: “Hemmer è molto meno conflittuale. In qualità di co-conduttore del programma della tarda mattinata 'America's Newsroom', Hemmer ha consentito agli ospiti di portare avanti argomenti di discussione fuorvianti senza troppe difficoltà. Ci sono alcuni esempi di Hemmer che fornisce respingimenti agli assistenti della Casa Bianca e ad altri ospiti. Ma il suo approccio generale è porre domande e accettare la risposta che riceve, anche se si tratta di una risposta ingannevole o imprecisa '.

Per quello che vale, Trump ha applaudito l'assunzione di Hemmer, twittando , 'Un'ottima scelta. Bill è un vincitore! '

Stava solo facendo il suo lavoro, coprendo una gara di corsa locale. Quello che è successo dopo, ha detto, l'ha violata, oggettivata e messa in imbarazzo. Un corridore maschio le corse vicino e le diede uno schiaffo sul retro.

Alex Bozarjian, che lavora presso l'affiliato NBC WSAV a Savannah, Georgia, ha ritwittato l'incidente e ha aggiunto: 'Nessuna donna dovrebbe MAI sopportare questo al lavoro o da nessuna parte !! Fare meglio.' (Il video ha oltre 10 milioni di visualizzazioni.)

Su Twitter, il Savannah Sports Council ha dichiarato di aver identificato il corridore e condiviso le informazioni con Bozarjian e la stazione. Ha scritto , 'Non tollereremo un comportamento come questo a un evento del Savannah Sports Council. Abbiamo deciso di vietare a questo individuo di iscriversi a tutte le gare di proprietà del Savannah Sports Council '.

Colonnista vincitore del premio Chicago Tribune Pulitzer Mary Schmich ha scritto una colonna per un pubblico di uno: il nuovo proprietario della Tribune, chiunque sia.

'Ma sappiamo che abbiamo bisogno di te', ha scritto, 'e con urgenza.'

Schmich, scrivendo a nome dei giornalisti al Tribune, ha spiegato chi sono i giornalisti: laboriosi narratori di verità che spesso non vengono pagati ciò che si meritano. Poi ha scritto la sua lista dei desideri per un nuovo proprietario.

Ciò include qualcuno con le tasche profonde che si preoccupa di fare un investimento nella comunità e nella democrazia. E qualcuno che rispetta la verità sopra ogni altra cosa, compresi i suoi interessi personali.

Ha scritto: “Questa è un'opportunità irripetibile per lasciare un segno nella storia di Chicago, per diventare ricco d'onore, per essere - senza esagerare - un eroe. Ma sbrigati. La storia non aspetta. '

Hedge fund Alden Global Capital è diventato il maggiore azionista in Tribune Publishing il mese scorso.


Sen. Marco Rubio, R-Fla. (AP Photo / Susan Walsh)

Il Sen. Marco Rubio (R-Fla) sollecita l'Ufficio delle Prigioni indagare su una prigione della Florida a causa delle accuse di abusi sessuali sistemici su detenute da parte di personale maschile. Perché? A causa di una storia che Rubio ha letto sul Miami Herald . L'Herald ha riferito di accuse al campo di lavoro femminile presso il Coleman Federal Correctional Complex di Sumterville, in Florida.

Rubio ha scritto al procuratore generale degli Stati Uniti William Barr: 'Queste accuse sono semplicemente ripugnanti, e vi esorto a prendere provvedimenti immediati per garantire che tale comportamento non avvenga, né sia ​​tollerato, presso la FCC Coleman o qualsiasi altra struttura BOP'.

Ed ecco un altro esempio di giornalismo che fa la differenza in Florida. Il membro del Congresso Charlie Crist (D-Fla) ha visto una storia sul Tampa Bay Times di una donna separata dal marito e dai tre figli maggiori quando è tornata in Messico per ottenere un visto. Quella famiglia ora è stata riunita .

Ronnie Ramos, direttore esecutivo di The Indianapolis Star, si è dimesso . Originariamente il documento riportava che era di 'perseguire nuove opportunità'. Bene, quella nuova opportunità è già qui. È stato nominato direttore esecutivo di The Daily Memphian - una pubblicazione online principalmente quotidiana che copre la comunità di Memphis, Tennessee, lunedì. Inizierà all'inizio di gennaio.

Ramos è entrato a far parte di IndyStar nel 2013 e ha assunto la gestione delle notizie nel marzo dello scorso anno. In un incontro con il personale, Ramos ha dichiarato: “Dopo quasi sei anni in IndyStar, è tempo per un'altra sfida. Amo gli 11 anni che ho trascorso a Indianapolis e sarà sempre la mia seconda casa '.

Gannett, che possiede IndyStar, condurrà una ricerca nazionale per sostituire Ramos. Il direttore senior delle notizie Ginger Rough servirà come redattore esecutivo ad interim.

Hai un feedback o un suggerimento? Inviare un'e-mail allo scrittore senior di media Poynter Tom Jones all'indirizzo tjones@poynter.org .

cos'è un coo in politica
  • Come ogni giornalista può guadagnarsi la fiducia (workshop). Scadenza: 13 dicembre.
  • Leadership Academy for Diversity in Digital Media (seminario). Scadenza: 14 febbraio.

Vuoi ricevere questo briefing nella tua casella di posta? Registrati qui.

Seguici su Twitter e così via Facebook .