I giornalisti in pensione dovrebbero esprimere le loro opinioni? »Kellyanne e George Conway ci sono ancora» NYT in cinese

Newsletter

Il tuo rapporto Monday Poynter

Sam Donaldson nel 2012. (AP Photo / Jae C. Hong)


Sam Donaldson nel 2012. (AP Photo / Jae C. Hong)

Sam Donaldson si è ritirato dal giornalismo sette anni fa. È un cittadino americano. Ciò gli dà il diritto di esprimere qualsiasi opinione desideri, inclusa l'approvazione di chi vuole come presidente.



Ma è fuorviante pensare che qualcuno che ha lavorato nel giornalismo per più di 50 anni - qualcuno il cui nome è associato a rapporti duri ma corretti - possa ora esprimere un'opinione politica e non farla arrecare gravi danni alla credibilità di coloro che attualmente lavorano nei media. . Gran parte del pubblico crede già che i media siano di parte e L'approvazione di Donaldson di Mike Bloomberg perché il presidente alimenta questa convinzione. In particolare, dà credito a coloro che credono che gran parte dei media stia cercando di ottenere il presidente Donald Trump.

Persino Donaldson sembrava sapere che avrebbe potuto oltrepassare il limite nella sua approvazione di Bloomberg.

Durante i suoi 52 anni come giornalista, Donaldson ha scritto che ha fatto del suo meglio per riferire onestamente ed equamente sia sull'amministrazione democratica che su quella repubblicana 'e che' ha promesso di essere completamente indipendente dal processo politico per preservare la mia integrità di giornalista '.

Donaldson ha detto che questo includeva il non iscriversi a un partito politico e che si aspettava di rimanere un 'osservatore politico' anche in pensione. Ha detto che ora sta parlando perché 'c'è troppo in gioco nelle prossime elezioni per rimanere in silenzio'.

Ha concluso la sua approvazione nella sezione Opinion di CNN.com scrivendo: 'Dopo una vita passata a riportare la notizia, ora è il momento per me di alzarmi come un privato cittadino e fare tutto ciò che è in mio potere per aiutare a sconfiggere Donald Trump ed eleggere Mike Bloomberg il prossimo presidente degli Stati Uniti. '

In un file intervista con Anderson Cooper della CNN , Donaldson ha definito Trump un 'uomo malato e ignorante'. Ha anche detto: '(Trump è) cattivo, è corrotto e se non lo facciamo bene, potremmo perdere le cose che hanno reso questo paese il posto migliore in cui vivere al mondo e quella città splendente sulla collina che Ronald Reagan era solito parlare, che era l'invidia del mondo. '

Donaldson è libero di fare ciò che vuole, ma è deludente e dannoso che abbia ritenuto che la sua approvazione di un candidato alla presidenza fosse più importante che preservare l'integrità dell'istituzione che ha servito così bene per la maggior parte della sua vita. Con tutto il rispetto per Donaldson, non sono sicuro che il suo appoggio aiuti Bloomberg tanto ferisce il giornalismo.


Kellyanne Conway. (AP Photo / Evan Vucci)

Non so ancora perché gli spettacoli della domenica mattina invitano la consigliera della Casa Bianca Kellyanne Conway a partecipare alle loro onde radio, data la sua propensione a schivare, schivare e mentire attraverso le interviste per proteggere e sostenere il presidente in ogni momento. Ma almeno Chris Wallace l'ha sfidata in modo appropriato durante 'Fox News Sunday'.

A un certo punto, ha fatto una domanda tre volte diverse e alla fine ha detto: 'Per favore, rispondi alla mia domanda'.

In un altro punto, Wallace ha insistito con Conway sul motivo per cui Trump ora afferma che Mike Bloomberg è un razzista per la politica di arresto e perquisizione di New York City quando Bloomberg era sindaco, ma durante i dibattiti del 2016, Trump ha detto che la politica ha avuto un 'impatto enorme'.

Le risposte di Conway erano, come al solito, dubbie, ma almeno Wallace ci ha provato.

A proposito di Kellyanne ...

Interessante articolo sul New York Times di domenica di Elizabeth Williamson su Kellyanne Conway e suo marito, George Conway, la coppia che non potrebbe essere politicamente più opposta. Potrebbe non esserci nessuno che critica Trump ei suoi sostenitori più duramente di George Conway e nessuno che difenda Trump con la stessa forza di Kellyanne Conway. E se pensi che sia tutto uno scherzo, ti sbagli, secondo il pezzo di Williamson.

Williamson ha scritto: “I Conway sono politicamente d'accordo sulla maggior parte delle cose perché il signor Conway, nonostante tutte le sue attività anti-Trump, rimane profondamente conservatore. Ma la coppia non sembra divertirsi molto '.

Che idea brillante e utile del New York Times: nella sua copertura del coronavirus , il Times offre ora aggiornamenti in cinese . È un'idea semplice ma percettiva: un ottimo servizio pubblico, ben eseguito.

In qualità di rete internazionale di controllo dei fatti di proprietà di Poynter ha scritto di recente nella sua copertura sul coronavirus , i fatti sono difficili da ottenere dall'interno della Cina, dove il governo ha il controllo di tutti i media.

Solo tre giorni fa, McClatchy, una catena di notizie con 30 redazioni in 14 stati, ha dichiarato bancarotta. Domenica, una delle più grandi star della cronaca all'interno di McClatchy - Julie K. Brown del Miami Herald, meglio conosciuta per i rapporti ostinati sulla storia di Jeffrey Epstein - ha detto che ora non è il momento di rinunciare ai giornali locali. Se non lo fai già, Brown ha detto su 'Reliable Sources' della CNN, dovresti iscriverti al tuo giornale locale.

'La maggior parte delle persone penserebbe che paghino da $ 100 a $ 200 al mese per gli abbonamenti via cavo', ha detto Brown. “I giornali sono una frazione di quello. Gli abbonamenti digitali vanno da $ 10 a $ 15 al mese. Non è davvero un sacco di soldi considerando che stai investendo nella tua comunità e stai investendo in persone in quei giornali che sono lì per ritenere i tuoi eletti, persone che sono al potere, responsabili '.

Un numero inferiore di documenti potrebbe significare l'incapacità di ritenere responsabili coloro che detengono il potere, ma potrebbe anche fare qualcosa di altrettanto dannoso.

'Con questi giornali più piccoli che si stanno prosciugando in tutto il paese, si sta creando un crollo dei giornali locali e delle notizie locali e del tipo di informazioni (che forniscono) in tutto il paese', ha detto Brown. 'Perché non c'è il numero di voci e il numero di giornali locali, (quello) ha contribuito alle divisioni che stiamo vivendo in tutto il paese'.


Il primo ministro australiano Scott Morrison. (Foto AP / Rick Rycroft)

Questo è deludente e preoccupante. La scorsa estate, la polizia ha fatto irruzione nella Australian Broadcasting Corporation (ABC) e nella casa di un giornalista a causa di articoli che si basavano su fughe di notizie di informatori del governo. Ora, la Corte Federale d'Australia ha stabilito che i raid erano legali.

effetti dei farmaci sulle ragnatele

Tutto questo deriva da una serie investigativa del 2017 che ha esaminato se l'esercito australiano avesse commesso crimini di guerra in Afghanistan. Un altro giornalista ha fatto irruzione in casa sua per una storia che aveva scritto sul tentativo del governo di spiare i cittadini australiani.

Le repressioni sui media sembrano essere più frequenti sotto l'attuale governo, guidato dal primo ministro conservatore Scott Morrison. Un professore in Australia ha detto alla BBC , 'Non sto dicendo che si tratta solo dell'attuale governo, ma abbiamo visto un crescente stato d'animo autoritario insinuarsi nel modo in cui i media sono gestiti dal governo'.

Sembra assurdo che qualsiasi paese che afferma di essere libero attaccherebbe la libertà di stampa in questo modo, ma è davvero così difficile vedere qualcosa del genere accadere in questo paese, dato il coro costante di frasi come 'notizie false 'E' nemico del popolo? '

Se non sai chi sostenere, forse non approvi nessuno. Sembra semplice. Tuttavia, abbiamo visto solo il mese scorso che il New York Times ha deciso di sostenere non uno, ma due candidati per la nomina presidenziale democratica.

In Florida, le votazioni per corrispondenza sono state inviate prima delle primarie presidenziali del 17 marzo. Il Lo scrive il comitato di redazione del Tampa Bay Times che gli elettori dovrebbero lasciare che 'quelle schede si siedano sul tavolo dell'ingresso o sul bancone della cucina per un po ''.

Il punto? È troppo presto e non è ancora emerso alcun candidato degno di approvazione.

L'editoriale diceva: 'La corsa è troppo fluida e la posta in gioco è troppo alta per raccomandare qualcuno ora'.

Divulgazione completa: Poynter possiede il Tampa Bay Times. Tuttavia, Poynter è separato dal Times, e soprattutto separato dal comitato editoriale del Times. Tuttavia, questo è intelligente, e se i giornali hanno intenzione di appoggiare i candidati, non dovrebbero farlo fino a quando non avranno una chiara decisione su quale candidato appoggiare. Altre pubblicazioni dovrebbero seguire le indicazioni del Tampa Bay Times se non sono sicuri di quale candidato approvare.

Hai un feedback o un suggerimento? Inviare un'e-mail allo scrittore senior di media Poynter Tom Jones all'indirizzo tjones@poynter.org .

  • Poynter Producer Project (di persona e online). Scadenza: oggi!
  • Competenze essenziali per i leader in ascesa della redazione (seminario). Scadenza: oggi!

Vuoi ricevere questo briefing nella tua casella di posta? Registrati qui.

Seguici su Twitter e così via Facebook .