I giornalisti del Texas e di Washington celebrano le vittorie del consiglio di lavoro mentre i giornalisti della California si muovono verso il sindacato

Affari E Lavoro

L'Austin NewsGuild è ora un sindacato certificato e il Southern California News Group di proprietà di Alden sta formando il proprio sindacato.

Il cartello per il National Labour Relations Board è visibile sull'edificio che ospita la loro sede nel centro di Washington, mercoledì 17 luglio 2013. (AP Photo / Jon Elswick)

AGGIORNAMENTO (venerdì 26 febbraio, 11:01): il Washington State NewsGuild ha annunciato giovedì che McClatchy ha riconosciuto volontariamente la loro unione. Tutte e quattro le redazioni di McClatchy Washington - The News Tribune, The Olympian, The Bellingham Herald e Tri-City Herald - sono ufficialmente sindacalizzate e potranno iniziare a negoziare per un nuovo contratto.

Mentre i giornalisti in Texas e Washington hanno celebrato le vittorie nel loro percorso per ottenere il riconoscimento ufficiale dei loro sindacati, i giornalisti della California meridionale hanno annunciato l'inizio dei loro sforzi di sindacalizzazione.



I giornalisti dell'Austin American-Statesman di proprietà di Gannett hanno votato 36-12 per sindacalizzare la loro redazione come Austin NewsGuild, ha annunciato mercoledì pomeriggio il National Labour Relations Board.

Pochi minuti prima, il Washington State NewsGuild aveva dato la sua stessa notizia: l'NLRB si era pronunciato a suo favore dopo un'udienza speciale, consentendogli di essere un sindacato in tutte e quattro le redazioni di McClatchy Washington. Stanno ancora aspettando di sapere se dovranno passare alle elezioni.

Nel frattempo, i giornalisti di 11 giornali di proprietà di Alden nel sud della California stanno appena iniziando il loro viaggio verso il riconoscimento ufficiale. Il sindacato è diventato pubblico mercoledì come SCNG (Southern California News Group) Guild e ha annunciato che quasi i tre quarti dei dipendenti idonei avevano firmato le carte di autorizzazione per presentare una petizione all'NLRB per un'elezione.

La frenesia di attività di mercoledì rappresenta l'ultima ondata di sindacalizzazione che ha colpito i punti vendita digitali e le pubblicazioni tradizionali negli ultimi anni. Ecco una ripartizione di quello che è successo.

sito clickbait a partire da settembre 2016

Sebbene il Austin NewsGuild è diventato pubblico nel dicembre 2020, ha dovuto aspettare fino a mercoledì per sapere se i suoi sforzi hanno avuto successo. Gannett aveva rifiutato di riconoscere volontariamente il sindacato, costringendo la questione a un'elezione del NLRB.

Ora che l'Austin NewsGuild è ufficialmente riconosciuto, può iniziare a contrattare con l'Austin American-Statesman e Gannett per un nuovo contratto.

'Rispettiamo la decisione dei nostri colleghi', ha scritto il redattore di Austin American-Statesman Manny García in una dichiarazione via e-mail. 'Continueremo a concentrarci sulla nostra missione di servizio pubblico per servire la nostra comunità in crescita'.

Le priorità fondamentali per un nuovo contratto includono 'un compenso equo e competitivo, vantaggi stabili e opportunità di sviluppo professionale', secondo il sito web del sindacato. Stanno anche sostenendo pratiche anti-razziste per tutto, dall'assunzione alla copertura e più risorse per i parlanti di lingua spagnola della loro comunità.

'Con le capacità di contrattazione collettiva assicurate da un sindacato, possiamo concentrarci meglio su ciò che tutti noi siamo venuti a fare in questo settore: informare la nostra comunità mentre produciamo un giornalismo convincente in grado di evocare il cambiamento', si legge sul sito del sindacato.

qual è il sogno americano oggi

La notizia arriva esattamente una settimana dopo che l'NLRB ha ospitato un conteggio dei voti per il giornale Gannett The Desert Sun. I giornalisti hanno anche vinto le loro elezioni 13-1 per diventare Desert Sun NewsGuild. Anche loro avevano annunciato la loro intenzione di sindacalizzarsi a dicembre, ma Gannett li informò solo due ore dopo che non avrebbe riconosciuto volontariamente la loro unione.

Le redazioni di Gannett si stanno sindacalizzando mentre la catena continua a tagliare, licenziare il personale e chiudere gli stabilimenti di stampa. L'anno scorso, la società - che ha più di 250 redazioni giornaliere ed è la più grande catena di giornali del paese - ha perso più di 500 posti di lavoro attraverso un giro di licenziamenti e acquisizioni . Anche esternalizzato 485 posti di lavoro in India all'inizio di quest'anno.

Nel frattempo, solo nell'ultimo anno, almeno 10 redazioni si sono sindacalizzate, formando la Record Guild, Southwest Florida News Guild, Delaware NewsGuild e Palm Beach News Guild. Gli ultimi tre sono diventati sindacati certificati a seguito delle proprie elezioni, e la Record Guild è in attesa di iniziare le proprie elezioni.

Il Washington State NewsGuild , che rappresenta i giornalisti di The News Tribune, The Olympian, The Bellingham Herald e Tri-City Herald, è un passo più vicino a diventare un sindacato ufficiale.

Dopo i giornalisti annunciato la loro intenzione di sindacalizzarsi a dicembre, McClatchy ha rifiutato di riconoscere volontariamente il sindacato e invece ha spinto le redazioni a sindacalizzarsi separatamente. L'NLRB ha tenuto un'udienza di tre giorni il mese scorso per risolvere la questione e mercoledì ha stabilito che il sindacato potrebbe procedere come un'unità.

Il sindacato sta aspettando che McClatchy decida se li riconoscerà volontariamente. Se l'azienda rifiuta, i lavoratori delle quattro redazioni dovranno votare per iscriversi al sindacato tramite un'elezione del NLRB all'inizio di marzo.

Stephanie Pedersen, redattore regionale del nord-ovest di McClatchy, ha scritto in una dichiarazione via email che l'azienda sta esaminando la richiesta di riconoscimento del sindacato e risponderà 'rapidamente e direttamente'.

'Apprezziamo il lavoro dei nostri colleghi e la loro dedizione alla nostra missione condivisa di giornalismo locale essenziale nell'interesse pubblico', ha scritto Pedersen.

può il presidente interrompere i controlli di sicurezza sociale

Se riconosciuti, i giornali di Washington si uniranno ad altre nove redazioni sindacalizzate a McClatchy, incluso il giornale di punta The Sacramento Bee. La società ha riconosciuto volontariamente i sindacati al Fort Worth Star-Telegram, all'Island Packet e alla Beaufort Gazette lo scorso autunno.

McClatchy, che detiene circa 30 giornali, ha recentemente subito un cambio di proprietà ha presentato istanza di fallimento del capitolo 11 l'anno scorso. È ora di proprietà dal fondo speculativo Chatham Asset Management.

Quel cambio di proprietà ha innescato per la prima volta conversazioni sul sindacato, secondo i giornalisti dei giornali di Washington. Volevano garantire il loro lavoro in modo da poter continuare a coprire le loro comunità.

All'inizio di questo mese, McClatchy ha annunciato che stanno istituendo un salario minimo di almeno $ 42.000 in tutte le redazioni a partire dal 1 ° marzo per riflettere l'aumento del costo della vita. Tuttavia, i giornalisti delle redazioni di Washington sono esclusi da questa iniziativa a causa della spinta sindacale in corso. I nuovi minimi avrebbero comportato aumenti salariali per almeno nove giornalisti di Washington, secondo il sindacato.

Mercoledì sera McClatchy non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento.

Il sindacato ha ribadito la sua richiesta di ricevere quegli aumenti di stipendio nel suo comunicato stampa di mercoledì che annuncia la sentenza NLRB.

“C'è ancora molto da cambiare ei nostri giornalisti meritano ancora un supporto molto migliore da parte della nostra società madre. Questo può e deve avvenire sotto forma di rilascio degli aumenti del costo della vita che attualmente vengono negati ai nostri giornalisti ”, ha scritto il sindacato.

I giornalisti del Southern California News Group, che comprende 11 giornali Alden in quattro contee, hanno annunciato mercoledì di essersi riuniti per formare il SCNG Guild .

Il sindacato include lavoratori del (Torrance) Daily Breeze, Inland Valley Daily Bulletin, Los Angeles Daily News, The Orange County Register, Pasadena Star-News, The (Riverside) Press-Enterprise, (Long Beach) Press-Telegram, Redlands Daily Fatti, San Bernardino Sun, San Gabriel Valley Tribune e Whittier Daily News.

Complessivamente, i giornali ricevono 17,6 milioni di visitatori unici online ogni mese e hanno circa 451.000 abbonati alla stampa della domenica, secondo un comunicato stampa di SCNG Guild.

Il sindacato chiede salari più alti e benefici migliori per consentire ai giornalisti di coprire le loro comunità dopo aver trascorso anni a lavorare in 'condizioni sempre più difficili', afferma il comunicato stampa. La maggior parte delle redazioni ha visto turni di licenziamenti e tagli salariali.

Alden Global Capital, l'hedge fund che possiede i giornali attraverso il suo MediaNews Group, non è stato possibile raggiungere per un commento.

'Ho lavorato all'Orange County Register per più di due decenni, attraverso guerre di notizie sconvolgenti. Ovviamente le cose sono cambiate radicalmente, ma quello che Alden ha fatto al mio giornale mi spezza il cuore ”, ha detto in un comunicato stampa Teri Sforza, giornalista del governo. 'Abbiamo solo poche dozzine di giornalisti ora, una frazione di quello che avevamo quando Alden ci ha acquisito nel 2016'.

Alden, che possiede più di 60 quotidiani, è noto per aver tagliato i budget e ridotto il personale della redazione. L'anno scorso, diversi giornali di proprietà di Alden, tra cui The Denver Post e il Boston Herald, collettivamente licenziato decine di dipendenti.

Anche il Southern California News Group è stato colpito da licenziamenti la scorsa primavera, secondo News Matters, un progetto di News Guild. Il sito segnalato l'anno scorso che ci sono state 'notizie non confermate' che circa sei dipendenti della redazione sono stati licenziati e tutto il personale sportivo e di funzionalità è stato licenziato per almeno due settimane.

il newyorkese il discorso della città

Sebbene i suoi critici sostengano che Alden stia dissanguando i suoi giornali, l'hedge fund continua ad acquisirli a un ritmo rapido.

La scorsa settimana, Alden Global Capital ha accettato di acquisire Tribune Publishing per 630 milioni di dollari. Quando si diffuse per la prima volta la notizia che Alden era interessato all'acquisto di Tribune, i giornalisti dei giornali di proprietà di Tribune, tra cui il Chicago Tribune e l'Hartford Courant, lanciarono campagne per trovare proprietari senza scopo di lucro.

Solo il Baltimore Sun Media Group ha avuto successo, poiché Alden ha accettato di venderlo a Sunlight for All Institute, un'organizzazione no profit guidata dall'uomo d'affari e filantropo Stewart Bainum Jr. - una mossa celebrata da molti nel settore.