Strumenti per liberare articoli accademici, aiutare le fonti a comprendere il giornalismo e pubblicare fanzine online stampabili

Tecnologia E Strumenti

Questa settimana in strumenti digitali per il giornalismo

Screenshot, Sci-Hub.tw

Questo articolo è originariamente apparso in Try This! - Tools for Journalism, la nostra newsletter sugli strumenti digitali. Vuoi notizie di piccole dimensioni, tutorial e idee sui migliori strumenti digitali per il giornalismo nella tua casella di posta ogni lunedì? Registrati qui .

CONOSCENZA DEGLI ESPERTI, INFORMAZIONI SULL'ESPERTO: La stragrande maggioranza dei giornalisti - l'89% - si fida degli esperti in materia accademica come fonti credibili per i rapporti, secondo L'ultimo sondaggio annuale di Muckrack dei giornalisti. Ma cosa succede quando la loro ricerca accademica, spesso oggetto dei nostri rapporti, si trova dietro una sorta di impenetrabile paywall accademico? Ecco perchè Sci-Hub esiste. Il deposito di articoli accademici - più di 74 milioni - pubblicizza apertamente la sua pirateria e afferma che sta combattendo la disuguaglianza nell'accesso alla conoscenza in tutto il mondo. Afferma inoltre che molti accademici lo usano perché l'interfaccia è migliore dei servizi a pagamento. Sono d'accordo con quello. Mi dispiace condividere uno strumento di crash del paywall in una newsletter giornalistica? Ci puoi scommettere. Maggiori informazioni su questo argomento nelle prossime settimane. (Se non riesci a trovare quello che stai cercando su Sci-Hub, prova il Annulla pagamento estensione o semplicemente chiedendo l'accesso a un autore. Spesso sono felici di condividere. E se stai cercando qualcuno con cui parlare, prova Ricerca delle competenze. )



UNO STRUMENTO CHE FUNZIONA: A volte, solo per dimostrare che non sono un bot, esco da questa newsletter per parlare di persona degli strumenti digitali. Ho parlato al vertice di Poynter per giornalisti ed editori a fine aprile. Stephanie Ip , giornalista digitale al Vancouver Sun and The Province, era tra il pubblico e mi ha sentito cantare le lodi di Otter.ai , uno strumento di trascrizione automatica che è diventato un must per me. E per Stephanie, a quanto pare! Niente mi dà più gioia che sentire che qualcosa che ho condiviso ha migliorato il lavoro di qualcuno, come Otter.ai sembra aver fatto per Stephanie: 'Otter ha cambiato la mia vita. Il mio livello di ansia nel prepararmi, condurre e trascrivere le interviste è andato molto giù e mi ritrovo mentalmente più sintonizzato sulle conversazioni che sto avendo con i soggetti dell'intervista. Non credo di essermi reso conto di quanto stress inutile mi stavo causando preoccupandomi se mi sarei perso qualcosa o temendo la quantità di audio che avrei potuto controllare '.

STRUMENTI ANALOGICI: Stampa e incolla questa importante frase della newsletter di Trusting News sul muro della tua mente: 'Ogni volta che interagiamo con qualcuno nella comunità, potrebbe essere la prima volta che quella persona parla con un giornalista'. Per massimizzare questa esperienza per l'intervistato, potresti spiegare cosa fai e come potrebbero essere utilizzate le informazioni, avviare una lunga conversazione sull'etica e scrivere le tue informazioni di contatto. Oppure potresti semplicemente attenersi a ciò di cui sono interessati a parlare e dare loro un volantino che copre il resto. Joy Mayer ne condivide uno che ha usato al Columbia Missourian e una lista di controllo di articoli indispensabili se decidi di crearne uno tuo.

Mentre siamo in tema di stampe, ecco una cosa divertente e stravagante che vale la pena provare per progetti speciali. La macchina Zine è una porzione di codice CSS che semplifica la creazione di pagine web che possono essere stampate e piegate nelle classiche fanzine a basso budget di un tempo.

CON LENTO: Se sei un buon dipendente, probabilmente non stai trascorrendo le tue giornate su Reddit (a meno che tu non creda che ' La democrazia muore nell'umore '). Ma il tuo pubblico lo è e pubblica le tue storie. Come tieni traccia di loro? Se sei il New York Times, tu scrivi del codice che monitora Reddit e condivide i post pertinenti sul canale Slack del tuo team. Se non ti senti a tuo agio con il codice, puoi registrarti per un CrowdTangle account e imposta una ricerca salvata per l'URL della tua pubblicazione. Quindi utilizza lo strumento di notifica di CrowdTangle per inviare avvisi al tuo canale Slack. Facile e gratuito.

Parlando di Slack, lo strumento di messaggistica sul posto di lavoro è diventato pubblico la scorsa settimana. E così è stato conversazioni sul fatto che Slack sia la B maiuscola Cattiva . Quindi il tuo capo sta monitorando i tuoi messaggi? Probabilmente no. Ma forse. Slack non consegna esattamente messaggi diretti e canali privati ​​agli amministratori. Ma è possibile accedervi. Ecco come dirlo se i tuoi messaggi sono accessibili agli ottoni. Oh, e dato che è una settimana di vacanza, ecco consigli su come guidare te stesso assolutamente fuori di testa con il tuo strumento di messaggistica preferito sul posto di lavoro.

PRENDI TEMPO: Hai qualcosa in mente. Qualcosa a cui volevi arrivare ma per cui non hai trovato il tempo. Sei occupato. Hai lavoro e tutto a casa e, oh Dio, quel tuo pendolarismo non ti aiuta. Ma scommetto che puoi trovare il tempo per fare qualunque cosa sia. Se non mi credi, prova questo calcolatore del tempo libero per le dimensioni. Ho appena imparato che dopo il sonno, il lavoro e tutte queste altre cose, mi rimangono 63,5 ore libere ogni settimana. Ora cosa fare con loro?

ENTRA IN STRADA: Se non hai visto il nuovo sito di viaggi del Washington Post, A proposito , vai a dare un'occhiata. Aspetterò. Abbastanza fantastico, vero? La scorsa settimana ho scritto su come il Post ha reinventato la formula della scrittura di viaggio per adattarsi all'estetica del turismo moderno. Le persone vogliono sperimentare posti nuovi come la gente del posto, non mai fastidiosi, turisti in marsupio. Quindi il Post sta portando la gente del posto a scrivere guide della città in modo che tu possa vivere la vita come un vero parigino, romano o ... baltimoriano.

Prova questo! è supportato da American Press Institute e il Fondazione John S. e James L. Knight .