Mentre la tempesta tropicale (e il potenziale uragano) Barry si dirige verso l'interno, i nostri consigli e suggerimenti per i giornalisti sul campo

Reportistica E Modifica

I detenuti dell'ufficio dello sceriffo della parrocchia di St. Bernard spostano sacchi di sabbia gratuiti per i residenti di Chalmette, in Louisiana, prima della tempesta tropicale Barry. I meteorologi hanno affermato che il primo uragano della stagione atlantica potrebbe colpire la paludosa punta meridionale dello stato venerdì, con il pericolo maggiore rappresentato non dal vento ma da acquazzoni che potrebbero protrarsi per ore. (AP Photo / Matthew Hinton)

Dato che Barry viene trasformato in una tempesta tropicale e potrebbe diventare un uragano, volevamo assicurarci che i giornalisti e gli operatori del settore sapessero in cosa potrebbero entrare.

Stiamo ripubblicando e aggiornando la nostra raccolta di articoli di Poynter sulla copertura degli uragani: storie che includono lezioni apprese, best practice ed esempi di redazioni che rispondono alle tragedie nelle loro comunità.



Abbiamo anche raccolto alcuni dei nostri link e corsi di formazione più utili.

Link veloci

Leggi e condividi

  • 'Porta le matite' e altre 49 cose che sanno i professionisti dell'uragano
  • 9 consigli per evitare di diffondere disinformazione sugli uragani
  • 13 consigli per coprire un uragano
  • 12+ strumenti e risorse utili durante gli uragani e altri disastri

Ulteriori suggerimenti utili:

  • Non correre a coprire la tempesta se non sei preparato. Puoi mettere a rischio te stesso e gli altri. Ci sono molti altri modi per raccontare belle storie.
  • Controlla gli enti di beneficenza. Prima di riferire su qualsiasi lavoro di soccorso, controlla il track record di un'organizzazione. (Puoi vedere i 990 su Guidestar .) Scopri dove sono finiti i loro soldi in passato e se fanno quello che hanno detto che avrebbero fatto.
  • Sii scettico riguardo alle foto inviate dagli utenti. Controlla i metadati o fai una ricerca inversa di immagini TinEye , RevEye (un componente aggiuntivo di Chrome) o Google.
  • Scegli attentamente le tue parole. Evita aggettivi soggettivi come 'mostro' o 'tempesta del secolo'. Sii concreto e informa il tuo pubblico con nomi oggettivi.
  • Pensa prima ai social. Online è un ottimo modo per entrare in contatto con il tuo pubblico prima che arrivi la tempesta. Poi possono trovarti mentre manca la corrente. Diventa attivo ora con i social media e online. Indirizza i tuoi spettatori a strumenti che possono aiutarli a rimanere in contatto tra loro, come ad esempio Controllo di sicurezza di Facebook.

Per il nostro archivio permanente della copertura degli uragani, fare clic qui.