'Capire il titolo IX' è un nuovo corso di Poynter per aiutare gli studenti giornalisti a navigare in questa complessa legge federale

Educatori E Studenti

Inoltre la tua carrellata settimanale di titoli e aiuto nell'educazione al giornalismo

Shutterstock

Veloce: spiega come funziona il titolo IX!

Se sei come me, questa domanda di uno studente mi darebbe quella vera faccia da cervo sotto i fari, quella che odio mostrare perché è il 2021 e come faccio a non sapere ancora tutto?



Conoscevo frammenti e parti del modo in cui funzionava il sistema, ma non ne avevo un quadro completo a livello nazionale, figuriamoci nella mia scuola.

Posso solo immaginare quanto bene i nostri studenti lo capiscano - immagino molto meno.

Immagino anche che quando un caso di titolo IX degno di nota si apre nel campus, gli amministratori della tua scuola probabilmente non terranno le mani dei tuoi studenti e li guideranno attraverso il processo complicato, uno che coinvolge udienze chiuse, registri non pubblici e maggiore incertezza rispetto a quello che i tuoi studenti hanno effettivamente mantenuto quest'anno accademico.

Buone notizie! Poynter è qui per aiutarti.

Qualche mese fa ho iniziato a lavorare con Sarah Brown di The Chronicle of Higher Education per creare un corso per i tuoi studenti e siamo orgogliosi di annunciare che 'Understanding Title IX' è pronto.

Meglio di tutto? È gratuito e breve. Penso che i tuoi studenti possano risolverlo in mezz'ora. Oppure può servire come lezione già pronta da ripassare insieme in classe.

'Capire il titolo IX' offre una panoramica della legge federale, ne delinea la storia e, cosa più importante, guida gli studenti attraverso un processo tipico, delineando tutte le variabili che potrebbero influire sui loro rapporti.

Sono sicuro di non doverti dire perché è importante che i tuoi studenti comprendano il titolo IX. L'ufficio del titolo IX della tua scuola è dove i programmi atletici sono caduti in disgrazia e avviene il cambiamento sociale .

Assegna loro il compito di elaborare e discutere durante la lezione, o prenditi il ​​compito di rispolverare la tua conoscenza lavorativa della legge.

Prometto che non aggredirò sempre le tue caselle di posta con i prodotti Poynter. Ma (chi l'ha visto arrivare?) Voglio sempre dotarti delle migliori risorse in circolazione, e penso che questo sarà un ottimo strumento per il tuo kit.

Non perdere il foglio dei suggerimenti alla fine per idee di storie che le tue pubblicazioni degli studenti possono inchiodare.

La scorsa settimana ho ricevuto un comunicato stampa da Journalism Mentors che è una buona notizia per i giornalisti studenti interessati ai rapporti investigativi:

' Reporter investigativo ed editori Inc . sta collaborando con il programma Media Mentors di JournalismMentors.com per fornire tutoraggio e guida ai giornalisti che desiderano sviluppare competenze nei dati e nel reporting dei watchdog.

Media Mentors è un programma di mentoring di journalismmentors.com un sito web dedicato a promuovere la prossima generazione di leader dei media. I mentori elencati sul sito web si sono offerti volontari per offrire sessioni individuali di mezz'ora per consigli, indicazioni o domande generali sulla navigazione nel settore dei media '.

Puoi leggere di più Qui .

La scorsa settimana ho scritto di molestie online e questa settimana Nieman Reports è uscito con un articolo che è una vera lettura obbligata per consulenti e professori che lavorano con giornalisti studenti: Come le redazioni, i giornalisti e i loro colleghi possono combattere la violenza online .

Grazie al Global Investigative Journalism Network, la scorsa settimana ho letto 'Unforgotten': Student Journalists catturano le storie di 51 donne uccise a Chicago . È un profilo degli studenti e del professore dietro 'Unforgotten': The Untold Story of Murdered Chicago Women dalla Roosevelt University. Adoro vedere gli studenti impegnati in un argomento e portare luce a tragedie troppo spesso trascurate dai media tradizionali.

Ecco qualcosa che andrà bene con le tue lezioni. Non per essere troppo un homer, ma il Tampa Bay Times ha coperto tenacemente un pericoloso impianto di fusione del piombo ad aprile. In questo nuovo pezzo , hanno pubblicato foto e video condivisi da lavoratori attuali ed ex. È un buon esempio di come possono essere chiari gli elementi visivi nel raccontare una storia, e cosa può accadere quando un giornalista chiede: 'Ehi, mi chiedo se hai qualche foto o video di questo?' Sono passato dal pensare che non fa mai male chiedere a pensare che dovresti sempre chiedere.

Un rapido collegamento a Poynter: non dimenticare di informare le redazioni dei tuoi studenti di questa opportunità di lavorare con Poynter per il supporto di un importante progetto o indagine. È gratuito e viene fornito con una sovvenzione di $ 1.500.

Nel Quali parole usiamo ed evitiamo quando trattiamo le persone e l'incarcerazione , The Marshall Project scrive: “Le parole che usiamo per descrivere le persone detenute in istituti penitenziari sono tra le più controverse nel giornalismo. Reporter, editori e professionisti della giustizia penale hanno da tempo assunto che termini come 'detenuto', 'criminale' e 'autore di reato' siano chiari, concisi e neutri. Ma una parte vocale di persone all'interno o direttamente colpite dal sistema di giustizia penale sostiene che queste parole definiscono in modo restrittivo e permanente gli esseri umani in base ai loro crimini e punizioni '. Questo nuovo stylebook potrebbe essere un interessante argomento di discussione in classe, soprattutto per quanto riguarda la lingua prima delle persone, che 'evita di trasformare un aspetto della vita di una persona in un'etichetta onnicomprensiva'.


WEBINAR CORRELATO: Le parole che usiamo per trattare la giustizia penale, le carceri e le prigioni


La mia amica Elizabeth Smith, assistente professore alla Pepperdine e consulente dei media studenteschi rock star, è coinvolta nella ricerca nelle redazioni studentesche, poiché le informazioni su di esse sono scarse. Questa settimana mi ha mandato un'e-mail: “Le redazioni del college sopravvivono e prosperano in circostanze straordinarie da più di un anno. Siamo un team di ricercatori e consulenti dei media universitari che stanno cercando di comprendere meglio le esperienze dei giornalisti studenti e delle loro redazioni. Il seguente sondaggio anonimo è rivolto a tutti gli attuali giornalisti universitari di età superiore ai 18 anni. Se sei un consulente, valuta la possibilità di trasmetterlo agli studenti nella tua redazione. Il sondaggio richiede dai 5 ai 7 minuti '.

Ecco il link del sondaggio:

https://bit.ly/3dYM3hH

In caso di domande, contattare fabbro direttamente. Mi assicurerò di riferire le sue scoperte qui.

Un modo prezioso per rafforzare la diversità, l'equità e l'inclusione nella tua classe è condividere giornalismo su, da e per comunità diverse, non solo storie che sono prevalentemente da e su persone bianche cisgender. Ecco alcuni esempi che ho visto questa settimana.

la neve cade a new york times

Dai nostri amici di The National Catholic Reporter, una posizione estiva remota con una scadenza per le domande estesa: “The Giornalista cattolico nazionale chiede candidature per la Bertelsen Fellowship, un tirocinio retribuito della durata di un anno che offre ai giovani giornalisti la possibilità di riferire, scrivere e produrre per la principale fonte indipendente di notizie per i cattolici della nazione. NCR ha sede a Kansas City, Missouri, ma anche prima della pandemia molti dei nostri dipendenti lavoravano virtualmente dalle loro case in tutto il paese e nel mondo. Il termine per la presentazione delle domande è stato esteso fino a lunedì 19 aprile. Maggiori info qui . '

Questa settimana, l'editore Taylor Blatchford riflettuto sull'ultimo anno nei media studenteschi e le sfide affrontate dai giornalisti studenti in futuro.

Iscriviti qui a The Lead, la nostra newsletter settimanale di giornalismo studentesco e incoraggia i tuoi studenti a fare lo stesso.

Questa settimana chiediamo agli studenti di intervenire sulla questione delle parolacce durante le trasmissioni in diretta. Durante le proteste al Brooklyn Center, Minnesota, in seguito all'uccisione di Daunte Wright, due diverse reti hanno gestito fonti profane in due modi molto diversi. Cosa farebbero gli studenti nella loro situazione? Le reti hanno l'obbligo di proteggere gli spettatori dalle parolacce?

Il Professor’s Press Pass è un catalogo di casi di studio, domande di discussione e PowerPoint sulle questioni più recenti e urgenti del giornalismo. Un abbonamento costa solo $ 12 al mese o $ 100 per un anno intero. Un abbonamento ti garantisce l'accesso completo a più di 20 case study, con uno nuovo aggiunto ogni settimana.

  • Capire il titolo IX - Crea rapporti unici sui casi e le pratiche istituzionali della tua scuola - Inizia in qualsiasi momento
  • College Media Project: Candidati per essere una delle cinque pubblicazioni mediatiche di studenti indipendenti in questo programma di accelerazione di un semestre - Candidati entro il 2 maggio
  • Virtual Teachapalooza: strumenti di insegnamento all'avanguardia per insegnanti universitari - Candidati entro il 10 maggio
  • United Facts of America: un festival di verifica dei fatti con l'ospite speciale Dr. Anthony Fauci - Unisciti a noi dal 10 al 13 maggio